Cronaca Tirrenia

Stabilimenti balneari: triplicata in poco più di un mese la raccolta differenziata

La percentuale è passata dal 12,3% al 37,2%. L'assessore Eligi: "E' la strada giusta per l'incremento della differenziata sulla costa". E da settembre in città plastica, lattine, cartone da un lato, vetro dall'altro

Era stata lanciata con tanta convinzione dall'amministrazione comunale qualche settimana fa, e la raccolta differenziata negli stabilimenti balneari di Calambrone, Tirrenia e Marina di Pisa, in effetti, non ha deluso le aspettative. La distribuzione di bidoncini per vetro, organico, carta e imballaggi leggeri in 87 bagni del litorale ha fatto centro: in quaranta giorni la quota di rifiuti riciclati nelle spiagge pisane è passata dal 12,3% al 37,2%. La percentuale praticamente è stata triplicata

"Siamo molto soddisfatti - ha sottolineato l'assessore all'ambiente Federico Eligi - soprattutto perché crediamo di avere individuato la strada giusta per incrementare in modo significativo la raccolta differenziata sulla costa, un problema annoso con evidenti ricadute anche sulle percentuali di riciclo complessive su tutto il territorio comunale".

Nell'ultima settimana di luglio sono state 25 le tonnellate di rifiuti raccolte in modo differenziato, più del doppio delle 12 raccolte alla fine di giugno.

Da settembre inoltre scatterà anche in città la sperimentazione già avviata sul litorale: conferire separatamente plastica, lattine e cartoni per bevande da un lato e il vetro dall'altro.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stabilimenti balneari: triplicata in poco più di un mese la raccolta differenziata

PisaToday è in caricamento