rotate-mobile
Cronaca Centro Storico / Via Santa Maria

Via Santa Maria: raccolta di firme contro il degrado

I commercianti della centralissima via pisana hanno inviato un elenco di richieste al sindaco per rendere maggiormente vivibile la zona. Illuminazione, verde e segnaletica efficace: questi i nodi della questione

Si sono uniti per denunciare e combattere il degrado. Lo hanno fatto con una raccolta di firme i commercianti di Via Santa Maria, a due passi da Piazza dei Miracoli, che hanno inviato le loro richieste all'amministrazione comunale, chiedendo anche un incontro al sindaco Marco Filippeschi e all'assessore al commercio Giovanni Forte per suggerire alcune precise e concrete azioni di riqualificazione di una delle vie più prestigiose del centro storico cittadino.

L'intento è quello di dispiegare al massimo l'altissimo potenziale turistico-ricettivo di via Santa Maria, migliorando al contempo la qualità della vita degli abitanti. La raccolta di firme è stata sostenuta da Confcommercio Pisa che si è dimostrata così vicina alle necessità dei commercianti. “Le richieste dei negozianti di via Santa Maria - afferma il presidente di Confcommercio Federico Pieragnoli - sono perfettamente comprensibili e facilmente assolvibili dall'amministrazione comunale. I problemi evidenziati dalla raccolta firme non sono enormi, ma rappresentano precisi riferimenti al vivere quotidiano di questi imprenditori, nonché al sistema di accoglienza di una delle strade a più alta intensità turistica". 

"Come Confcommercio Pisa - aggiunge il presidente - unitamente a questi commercianti, auspichiamo altresì una maggiore attenzione da parte delle istituzioni alle specifiche necessità delle categorie economiche. Accoglienza turistica e qualità della vita sono temi trasversali che meritano il massimo dell'attenzione possibile e realizzabile”.

Le richieste dei negozianti di Via Santa Maria sono molteplici e vanno da un potenziamento dell'illuminazione pubblica per motivi di sicurezza e decoro, all'ipotesi di una pedonalizzazione integrale della strada, che nonostante si trovi in Ztl è costantemente attraversata da auto e motorini, ad una maggiore cura dell'arredo urbano con posizionamento di fioriere fino all'installazione di una segnaletica turistica dignitosa ed efficace.


I proprietari dei vari negozi di Via Santa Maria nella lettera consegnata al primo cittadino pisano manifestano quasi un senso di abbandono da parte del comune. "Riteniamo essenziale - si legge infatti nel documento - una maggiore collaborazione dell'amministrazione comunale con tutti i commercianti, più attenzione verso le loro richieste e necessità, soprattutto in un frangente economico caratterizzato da una lato, da una crisi epocale e, dall'altro, da un elevato sistema di prelievo fiscale". 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Santa Maria: raccolta di firme contro il degrado

PisaToday è in caricamento