Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Mura di Pisa: raccolte le firme per completare il percorso

Consegnate al sindaco Conti le richieste formulate da Fiab per dare continuità al circuito, sia per i turisti che i residenti

A margine della seduta del Consiglio Comunale di ieri, 28 gennaio, Fiab Pisa ha consegnato al sindaco di Pisa Michele Conti le firme raccolte nei mesi scorsi per chiedere il completamento del percorso ai piedi delle mura di Pisa. "Il percorso delle mura - scrive l'associazione - ancora presenta alcune interruzioni, in corrispondenza della ex-USL di via Zamenhof, ma anche vicino alle officine Garibaldi, o dei tratti soggetti ad orario di apertura limitato, come quello del parco delle Concette e il cancello in piazza del Rosso. Rimuovendo tutti questi ostacoli si potrebbe dare continuità ad un percorso di grande bellezza, aumentandone l'attrattività per i turisti, ma anche l'utilità per i cittadini".

Ecco le richieste contenute nel documento:

1) In via Zamenhof un'interruzione di soli 60 metri impedisce di raggiungere una porta nelle mura, e di continuare sul percorso esterno, verso via Garibaldi. Il tratto mancante è parte del cortile di un immobile di proprietà regionale, attualmente inutilizzato, per cui basterebbe arretrare la recinzione del cortile di 4 metri, creando un corridoio fino alla porta nelle mura, in accordo con la Regione Toscana.

2) In via del Bastione il percorso esterno alle mura, particolarmente suggestivo, si arresta ai piedi di un muro che delimita il giardino retrostante le Officine Garibaldi, di proprietà della Provincia di Pisa. Basterebbe realizzare, in accordo con la provincia, un'apertura nel muro, per poi proseguire attraverso il giardino e raggiungere via Gioberti.

3) Da via Garibaldi, subito all'interno della omonima porta, un percorso ciclopedonale che attraversa il Parco urbano di San Silvestro conduce a Piazza San Silvestro. Il percorso è però chiuso da due cancelli, aperti solo dall'alba al tramonto. La loro apertura 24 ore su 24, o almeno dalle 6 alle 24, renderebbe il percorso una vera risorsa per la mobilità urbana.

4) In Piazza del Rosso attualmente termina sia il camminamento sulle mura, sia il percorso ciclopedonale esterno. Qui dei privati hanno costruito un muro di cinta, munito di un cancello pedonale aperto solo nelle ore diurne, di fatto chiudendo una ampia porzione della piazza, cioè di un'area pubblica, e limitando la vista delle mura. Chi arrivi in Piazza Del Rosso, in mancanza di ogni segnalazione, non è nemmeno in grado di percepire che si trova nel punto di inizio del percorso mura e non può accedervi quando il cancello pedonale è chiuso. Il muro di recinzione andrebbe demolito, recuperando alla collettività l'area pubblica retrostante e consentendo l'accesso senza limiti orari al percorso ciclopedonale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mura di Pisa: raccolte le firme per completare il percorso

PisaToday è in caricamento