Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Parte la raccolta fondi per realizzare casette-vacanza per disabili al bagno Big Fish

Crowdfunding promosso dalla Fondazione 'Il Cuore si scioglie' insieme alla sezione soci Coop di Pisa in collaborazione con l'associazione 'L'Alba'

Nell’ambito dei progetti 'Pensati con il cuore', la campagna di crowdfunding della Fondazione 'Il Cuore si scioglie', la sezione soci Coop di Pisa in collaborazione con l’associazione 'L’Alba' promuove una raccolta fondi popolare volta a realizzare alcuni alloggi attrezzati per la disabilità nello stabilimento balneare Big Fish, il primo in Italia co-gestito da persone con disagio psichico. Alla struttura, già pensata 'senza barriere', accessibile per la disabilità fisica e inclusiva, mancano solo le casette per permettere ai ragazzi, alle loro famiglie e alle persone con fragilità, di passare periodi di vacanza senza le difficoltà organizzative e le fatiche di andare e venire dalla città. Obiettivo della raccolta fondi è finanziare la realizzazione di queste strutture.  

Una volta arrivati a metà della cifra necessaria, la Fondazione 'Il Cuore si scioglie' raddoppia l’importo per centrare l’obiettivo. Si può contribuire online sulla piattaforma Eppela o partecipando alle iniziative di raccolta fondi. Una novità importante dell'edizione 2021 è rappresentata dalla possibilità di sostenere i progetti attraverso l’acquisto di un prodotto del territorio, che sarà segnalato nei punti vendita Coop.fi. Per il progetto dell'associazione 'L’Alba' il prodotto sono le sfogliatine e i ventagli Masone.  

"Siamo molto contenti della ripartenza della campagna di raccolta fondi 'Pensati con il cuore' con cui sosterremo un bel progetto dell'associazione 'L’Alba', una realtà importante che opera da più di vent'anni nel settore della riabilitazione psico-sociale per persone con disagio psichico e disabilità intellettiva - afferma Angiolina Rovetini, presidente della sezione soci Coop di Pisa - l’obiettivo del progetto è realizzare ambienti accessibili e attrezzati dove le famiglie con congiunti disabili e persone con fragilità potranno avere l'occasione di passare periodi di vacanza, ma soprattutto stare insieme, attività più che mai necessaria dopo le restrizioni dovute alla pandemia. Invitiamo tutti a contribuire anche con un piccolo gesto". 

"L’iniziativa che stamani stiamo promuovendo - ha dichiarato l’assessore alla disabilità, Sandra Munno - è l’esempio esatto di quello che intendo dire quando sostengo che le barriere alla disabilità non possono né devono superarsi solo con interventi delle istituzioni, non possono solo essere calati dall’alto, ma devono trovare soluzioni  con la partecipazione attiva di tutti. E quando dico tutti intendo riferirmi anche alle persone che vivono la disabilità, per valorizzarne le competenze, renderle protagoniste dei progetti e regalare loro un futuro e una speranza di vita indipendente. Per cui, grande sostegno a questo progetto. Un ringraziamento alla Fondazione Il cuore si scioglie, alla sezione Coop di Pisa e all’associazione L’Alba che promuovono la raccolta fondi, e a tutti gli attori che sostengono questa iniziativa".

"Il progetto 'Anch'io vado in vacanza' darà l'opportunità a persone con abilità speciali di fare una vacanza accessibile, inclusiva, solidale, piacevole e divertente, perché tutti abbiamo diritto al benessere e al piacere! Al Big Fish questo sogno è già realtà, gli alloggi diventeranno possibili grazie al crowdfunding della Fondazione 'Il Cuore si scioglie' per il mondo senza barriere che desideriamo!" afferma Diana Gallo, presidente Associazione L'Alba.  

Fa appello alla partecipazione l'assessore regionale Alessandra Nardini: "Non sfugge a nessuno come questi mesi siano stati difficili per tutti con le necessarie restrizioni per prevenire e limitare il contagio, ma tutto ciò è stato ancora più duro per le persone con disabilità e fragilità, condizionandone maggiormente la vita ed i percorsi. Per questo è importante che a loro e alle loro famiglie non sia precluso un periodo di vacanza, una preziosa occasione di socialità, per ragioni di accessibilità. Donando possiamo permettere la realizzazione di casette-vacanza che completerebbero la già bellissima esperienza del bagno Big Fish. L'Alba, una associazione che conosco da anni, è un esempio di inclusione e di inserimento e Big Fish è un progetto che merita assolutamente di essere sostenuto e valorizzato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte la raccolta fondi per realizzare casette-vacanza per disabili al bagno Big Fish

PisaToday è in caricamento