rotate-mobile
Cronaca

Confesercenti, Misericordia e Unicef insieme per la popolazione ucraina

Iniziativa di sostegno ai cittadini in fuga dalla guerra lanciata da Pisa. Al via la raccolta di materiale da destinare all'Ucraina

Il mondo del commercio e del turismo in aiuto della popolazione ucraina in fuga dalla guerra, grazie all’impegno di Confesercenti Toscana Nord insieme alla Misericordia di Pisa e Lucca e l’Unicef Pisa. Una iniziativa che vede coinvolte le aree pisana e lucchese dell’associazione di categoria che diverranno, fino al 30 aprile, i punti di raccolta dei materiali che poi le Misericordie gestiranno dove c’è più bisogno.
La presentazione dell'iniziativa di solidarietà nell’auditorium Confesercenti Toscana Nord di Pisa alla presenza del presidente area pisana Luigi Micheletti e del responsabile Simone Romoli, del responsabile area lucchese Daniele Benvenuti, del coordinatore Valdera Cuoio Claudio Del Sarto, della coordinatrice Assoviaggi Pisa Lisa Bonsignori, del professor Giuseppe De Benedittis presidente Unicef Pisa e di Michele Viani per la Misericordia.

“Si tratta di una iniziativa che abbiamo condiviso con i nostri soci - spiega Luigi Micheletti - pensando di metterci anche noi a disposizione per portare un aiuto concreto alle famiglie ucraine che stanno vivendo la tragedia della guerra sia nelle città bombardate che come profughi. Abbiamo accolto il progetto della nostra Lisa Bonsignori, coordinatrice Assoviaggi Pisa e titolare insieme a Erika Bertolani di Erili Viaggi, di sostenere soprattutto i più piccoli attivando un canale con la Misericordia. Nel giro di pochissimi giorni - aggiunge il presidente area pisana di Confesercenti Toscana Nord - è nata la collaborazione con le sezioni di Pisa e Lucca della Misericordia e con l’Unicef di Pisa nella persona del suo presidente Giuseppe De Benedittis. La nostra iniziativa vede come protagonisti i soci ma anche i dipendenti della nostra struttura che raccoglieranno il materiale. Materiale che poi sarà consegnato alla Misericordia con i mezzi messi a disposizione dai nostri ambulanti dell’Anva”.
Le sedi Confesercenti Toscana Nord di Pisa in via Ponte a Piglieri 8, di Lucca in viale delle Tagliate 130 e di corso Matteotti 96 a Pontedera, fino al 30 aprile saranno i centri di raccolta di generi di prima necessità ed in particolare pannolini, materiale igienico e sanitario e prodotti alimentari a lunga conservazione.
Con Unicef Pisa, invece, la collaborazione vedrà coinvolti direttamente le attività commerciali aderenti a Confesercenti Toscana Nord. “Le attività commerciali - conclude il presidente Micheletti - metteranno a disposizione uno spazio dove collocare le 'Pigotte', le bambole di pezza delle campagne Unicef, che saranno vendute con offerta minima di 20 euro il cui intero ricavato verrà indirizzato nel progetto di sostegno ai bambini ucraini. Saranno i volontari Unicef a portare le bambole nei negozi aderenti e ritirare le somme raccolte”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confesercenti, Misericordia e Unicef insieme per la popolazione ucraina

PisaToday è in caricamento