Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Porta a porta, gli amministratori di condominio: "Abbiamo fatto un grande lavoro per aiutare le famiglie"

Anaci sottolinea il supporto dato ai cittadini nel delicato passaggio al nuovo sistema di raccolta rifiuti

Si va avanti con il porta a porta nei quartieri della città di Pisa, con qualche sassolino nella scarpa degli amministratori di condominio dell'associazione Anaci che fanno il punto su risultati e criticità. "Se nelle zone dove il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti è già in corso (Putignano e Riglione) la percentuale adesso supera il 70% di differenziata - rilevano - più complesso sta risultando il passaggio al porta a porta nei popolosi quartieri di Cisanello, Pisanova, Pratale dove sono presenti numerosi e grandi condomini".

“L'assessore all'Ambiente Salvatore Sanzo, in una recente intervista, ha affermato che dagli amministratori di condominio si sarebbe aspettato una collaborazione maggiore. Fa riferimento - afferma il presidente Anaci Carlo Malvogli - ad uno 'scatto culturale' diverso e a un numero consistente, l'assessore dice 'molti', di colleghi che non avrebbe aiutato i propri condomini. Voglio invece ricordare il grande lavoro fatto assieme alle famiglie e ai condomini, le decine e decine di assemblee svolte insieme ai tecnici e operatori Geofor per illustrare novità e affrontare le eventuali difficoltà di una fase così delicata e complessa. Non solo: proprio come amministratori Anaci abbiamo chiesto insistentemente e sin da subito, nella fase di elaborazione del nuovo sistema del porta e porta, un coinvolgimento che, in prima battuta, non c'è stato. Sistema che, è impossibile negarlo, incide sulle abitudini non solo delle famiglie ma anche delle comunità di condomini”.

Altro punto: i cassonetti tradizionali nei quartieri dove è già in corso il porta a porta. “L'assessore Sanzo ha deciso per una prima fase di compresenza tra porta a porta e cassonetti tradizionali - prosegue Malvogli - e anche questo elemento è stato possibile grazie alle segnalazioni e su richiesta degli amministratori di condominio che sono a contatto diretto con le famiglie, ne conoscono esigenze e necessità. L'attenzione ai condomini e ai cittadini deve essere costante, soprattutto considerati gli aumenti in bolletta e l'innalzamento della Tari”.

Di qui l'invito a serrare il confronto in vista dell'arrivo del porta a porta negli altri quartieri: “Nei prossimi mesi il nuovo sistema di raccolta arriverà nelle zone di Porta a Lucca e Barbaricina e poi nel resto della città. Confermiamo la disponibilità a collaborare per la fase di preparazione, organizzazione e informazione dei condomini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porta a porta, gli amministratori di condominio: "Abbiamo fatto un grande lavoro per aiutare le famiglie"

PisaToday è in caricamento