In 70 a pulire spiaggia e pineta sul Viale del Tirreno: raccolte oltre 2 tonnellate di rifiuti

Successo per la prima iniziativa della nuova sezione pisana di Plastic Free Onlus

Prima iniziativa sul territorio per la neonata sezione pisana dell'associazione Plastic Free Onlus, attiva in tutta Italia. Ad un mese dalla costituzione del gruppo, il cui responsabile locale è Mario De Longis, l'esordio domenica 27 settembre a Tirrenia è stato un successo: grazie al tam tam social 70 persone si sono ritrovate per pulire la spiaggia e la pineta lungo il Viale del Tirreno, riuscendo in 3 ore circa, dalle 10 alle 13, a raccogliere oltre 70 sacchi di rifiuti, pari a circa 2 tonnellate

La manifestazione si inseriva in una mobilitazione nazionale promossa dall'associazione, con oltre 60 città aderenti. Se nel sud Italia una ventina di località hanno dovuto posticipare al prossimo weekend per il maltempo, gli attivisti pisani sono potuti entrare in azione: divisi in quattro squadre, una sulla spiaggia e tre in pineta, hanno raccolto diversi generi di rifiuti, anche a seconda della zona. "Sulla spiaggia - dice De Longis - sono stati raccolti solo due sacchi, segno che a fine stagione era ancora abbastanza pulita. La quantità più grande si è raccolta nell'area vicina al marciapiede della passeggiata, tantissimo rifiuto minuto, come bottiglie di plastica e simili. Le due squadre che si sono addentrate in pineta, fra la Bigattiera e la Pisorno, hanno trovato veramente di tutto. Copertoni di camion, bombole del gas, casse di polistirolo, medicine... molti rifiuti sono stati segnalati al Comune, non potevamo raccogliergli in quanto speciali e pericolosi".

"Sono felice di come è andata - aggiunge De Longis - ma devo ammettere che mi ha colpito la quantità di rifiuti trovata. Anche Avr, la ditta dei rifiuti del Comune con la quale eravamo d'accordo per la rimozione dei sacchi, è rimasta sorpresa. L'Ufficio Ambiente ci ha fatto i complimenti, per la prossima iniziativa, fra un mesetto credo, ci verranno forniti i sacchi. Certo, ripensando a quello che abbiamo raccolto, colpisce il grado di inciviltà. Per la quantità di rifiuti trovata è evidente che c'è un menefreghismo diffuso e che certe zone non vengono mai pulite, se non con azioni speciali. E vedere che ci sono rifiuti sia vecchi che nuovi fa capire che l'abbandono della spazzatura è purtroppo una pratica costante".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana: più di 1.800 i nuovi casi, 5 decessi a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento