Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Cisanello / Via Giuseppe Garibaldi

Via Garibaldi, sgomberato l'ex centro di prima accoglienza: tensioni tra manifestanti e forze dell'ordine

Alcune persone sono rimaste contuse. Disagi anche per il traffico cittadino, con via Garibaldi rimasta a lungo interdetta al traffico

Cariche delle forze dell'ordine, scontri tra agenti e manifestanti con alcune persone rimaste contuse e disagi per il traffico cittadino, con parte di via Garibaldi interdetta al traffico per diverse ore. Si è svolto così lo sgombero avvenuto questa mattina, mercoledì 24 maggio, dell'ex centro di accoglienza occupato l'8 marzo scorso da un gruppo di persone poi chiamatosi 'Mala Servanen Jin - Casa delle donne che combattono'.

IL VIDEO DEGLI SCONTRI

Lo sgombero è iniziato intorno alle 8, quando un ingente schieramento di forze dell'ordine (sul posto Polizia, Carabinieri e Vigili Urbani) ha bloccato i lati della strada di accesso all'immobile di proprietà comunale. "Gli agenti - spiega Marta Calamia - sono arrivati poco dopo le 8, in assetto antisommossa. Alcune vicine e alcune donne che vivevano dentro la struttura ci hanno immeditamente avvertito di quello che stava accadendo e così ci siamo radunate qui di fronte in presidio. Mentre stavamo arrivando in ordine sparso siamo state subito caricate dagli agenti, senza nessun apparente motivo. Si sono presentati senza avvertirci e senza che il tribunale ci avesse notificato alcun ordine di rilascio dell'immobile".

VIDEO: "CARICHE VIOLENTE E IMPROVVISE, SONO STATA COLPITA ALLA TESTA"

Cinque donne sono rimaste a lungo all'interno della struttura mentre fuori, dopo i primi momenti di tensione, tutto sembrava essersi 'normalizzato'. Fino verso le 11, quando si sono verificate le azioni più dure tra manifestanti, circa una trentina, e le forze dell'ordine. Due le cariche di Polizia e Carabinieri, che hanno respinto i manifestanti fino all'altezza della rotonda del Cnr. "Le cariche sono partite in maniera improvvisa e immotivata - afferma una delle manifestanti, Monica Moretto, che durante gli scontri si è procurata un taglio alla testa - stavamo semplicemente intonando degli slogan quando hanno iniziato a manganellarci". 

Nel mentre gli agenti portavano fuori dallo stabile le prime 3 delle 5 occupanti rimaste ancora dentro l'ex centro di accoglienza. Poco dopo sono state portate fuori dalla struttura anche le ultime due occupanti. Tutte e 5 sono state rilasciate. Gli attivisti della 'Mala Servanen Jin' hanno intanto convocato per questo pomeriggio alle 17, sotto palazzo Gambacorti, sede del comune di Pisa, un'assemblea pubblica per decidere come "portare avanti la lotta".

Il tutto è avvenuto di fronte all'Isituto professionale alberghiero 'Matteotti', con la scuola che, per motivi di sicurezza, è rimasta sostanzialemente 'isolata' per tutta la mattina. Agli alunni è stato impedito di uscire dall'edificio fino intorno alle 13 quando, controllati dalle forze dell'ordine, sono stati fatti uscire alla spicciolata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Garibaldi, sgomberato l'ex centro di prima accoglienza: tensioni tra manifestanti e forze dell'ordine

PisaToday è in caricamento