Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Cisanello / Via Paradisa

Sanità: Pisa curerà i tumori del fegato con la radioembolizzazione

L'Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana è il primo istituto in Toscana ad utilizzare questo metodo che permetterà di allungare le prospettive di vita. La procedura mini-invasiva eseguita in Radiologia Interventistica

Il dottor Roberto Cioni

Arriva la radioembolizzazione per la cura del tumore primitivo del fegato, una procedura di radiologia interventistica che l’ospedale di Pisa, primo in Toscana, ha avviato dopo un corso di formazione apposito per tutto lo staff sanitario. Si tratta di una radioterapia intra-arteriosa, che si esegue con accesso dalla arteria femorale, portando un catetere all’interno dell’albero vascolare navigando fino all’arteria epatica, dove vengono iniettate microscopiche particelle di vetro caricate con ittrio 90 che emette elettroni mirati selettivamente a colpire i tumori epatici ipervascolarizzati.

La procedura, che si esegue nella angio-suite della Sezione dipartimentale di Radiologia Interventistica diretta dal Dr. Roberto Cioni, è indicata principalmente per la terapia dell’epatocarcinoma complicato dalla trombosi della vena porta e per metastasi epatiche derivanti da tumori neuroendocrini. La metodica, che in Italia è utilizzata solo in pochi centri da circa un anno e mezzo e che in Toscana non è finora mai stata eseguita, è innovativa perché consente di fare radioterapia dall’interno nel fegato e nel tumore, in casi ben selezionati. Si tratta quindi di una opzione terapeutica aggiuntiva rispetto alle terapie sistemiche (chemioterapia e farmaci neo-angiogenetici) e alle metodiche di radiologia interventistica come l’alcolizzazione, la termo ablazione, la chemioembolizzazione (iniezione di farmaco e chiusura dell’arteria). E’ indicata nei casi in cui il tumore è più avanzato, complicato da trombosi portale, e quindi non più trattabile con le metodiche di radiologia interventistica. La radioembolizzazione riesce invece a ottenere spesso una remissione parziale della malattia, con allungamento dell’aspettativa di vita.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità: Pisa curerà i tumori del fegato con la radioembolizzazione

PisaToday è in caricamento