Cronaca Tirrenia

Sesso a pagamento a Tirrenia: minacciati con un coltello e derubati

Due uomini erano stati adescati da una coppia ma una volta arrivati nell'appartamento sul litorale per l'incontro hot hanno trovato la brutta sorpresa

Offrivano sesso a pagamento ma in realtà avevano architettato una rapina. A finire in manette ieri sera, 18 aprile, a Tirrenia, un 25enne e una 32enne ecuadoregni. I due avevano adescato, in un appartamento di Tirrenia, due uomini, ai quali hanno proposto un incontro sessuale tramite annunci pubblicati su alcuni siti internet. Il fatto è avvenuto in modo analogo, ma separatamente, a entrambi gli uomini che, una volta fatto ingresso nell’appartamento e entrati in contatto con la giovane ecuadoregna, che aveva proposto la propria prostituzione, sono stati invece minacciati con un coltello dal complice, che ha sottratto alla prima delle vittime 40 euro in contanti. L'uomo, una volta uscito dall’appartamento, ha richiesto per telefono l’intervento dei Carabinieri, che, giunti sul posto, hanno sorpreso i due ecuadoregni mentre cercavano di commettere la stessa rapina nei confronti del secondo uomo.

I due stranieri, residenti in provincia di Milano e a Tirrenia in trasferta, sono stati accompagnati in caserma. Dopo le formalità di rito sono stati portati in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa della convalida dell'arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso a pagamento a Tirrenia: minacciati con un coltello e derubati

PisaToday è in caricamento