Rapina in banca a Cascina: malviventi fuggono con oltre 200mila euro

Un colpo da manuale per i rapinatori che hanno sorpreso i dipendenti alle prese con le ultime operazioni della giornata

Colpo grosso nel pomeriggio di venerdì 13 dicembre al Banco Bpm a Cascina (ex Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno) in via Tosco Romagnola 262, vicino al centralissimo Corso Matteotti. Due uomini sono entrati da una portafinestra sul retro dell'istituto di credito. Armati di trincetto si sono fatti consegnare il denaro dai dipendenti alle prese con le ultime operazioni prima di rientrare a casa. Erano circa le 17 e la banca era già chiusa ai clienti. I malviventi hanno sorpreso i dipendenti intenti a riporre il denaro in cassaforte. Bottino di grande valore per i due rapinatori che sono riusciti a fuggire con circa 270mila euro. Nella filiale si sono recati i Carabinieri che hanno avviato le indagini per cercare di risalire agli autori del colpo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si finge al telefono con un'amica, ma in realtà è la Polizia: finiti anni di violenze

  • Coronavirus in Toscana: 17 nuovi casi, 2 a Pisa

  • Ragazza investita a Marina di Pisa: arrestato il pirata della strada

  • Apre l'enoteca 'alla Guccini' sfidando la crisi Covid

  • Coronavirus in Toscana: sei nuovi casi, due a Pisa

  • In arrivo piogge e temporali in Toscana: emessa allerta meteo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento