Cronaca

Calci, rapinano un bar per andare a prostitute: arrestati

I due avevano approfittato dell'allontanamento dal bancone del titolare del locale per avventarsi sul registratore di cassa. Al 113 è poi arrivata una telefonata su una possibile aggressione ad un trans: coinvolto uno dei rapinatori

Hanno approfittato di un allontanamento momentaneo del proprietario dal bancone di un bar a Calci per avvicinarsi al registratore di cassa e prendere i soldi, poche decine di euro, oltre a qualche bottiglia di liquore. Poi, prima di fuggire, lo hanno minacciato di morte nel caso avesse chiamato la Polizia. Sono le 20, l'ora di chiusura, quando due balordi decidono di dare l'assalto al bar, dopo esservi già entrati per dare un'occhiata e accertarsi che il titolare fosse solo.

Il proprietario, una volta che i due balordi sono usciti dal locale, avvisa la Polizia e intervengono sul posto le volanti della questura. Attraverso alcune testimonianze si accerta che prima della rapina i due avevano chiamato un taxi per farsi accompagnare a Migliarino. Mentre sono in atto le ricerche giunge una chiamata al 113 di una possibile aggressione ad un trans. La Polizia rintraccia un uomo le cui caratteristiche corrispondono ad uno degli autori della rapina. A questo punto non occorre molto agli agenti delle volanti per capire che si tratta di uno dei malviventi che avevano messo a segno poco prima il colpo nel bar. Il giovane è un 31enne di Calci con precedenti. Viene individuato anche il complice, abitante anch’esso nel territorio calcesano.

I due dovranno ora rispondere del reato di rapina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci, rapinano un bar per andare a prostitute: arrestati

PisaToday è in caricamento