Irrompe in casa e ferisce la parente per i soldi: arrestato 26enne

E' successo nel primo pomeriggio di sabato a Santa Croce sull'Arno. Il giovane è stato bloccato sul posto dai Carabinieri

E' stato un sabato di paura per una donna a Santa Croce sull'Arno. Un giovane di 26 anni, un parente, ha aggredito la sua vittima alla quale chiedeva dei soldi. La donna, dopo essersi rifiutata, ha dovuto subìre la sua rabbia. L'incubo è finito solo dopo l'arrivo dei Carabinieri, che hanno arrestato il soggetto con le accuse di tentata rapina, sequestro di persona, danneggiamento aggravato, lesioni aggravate e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Era il primo pomeriggio quando il 26enne, che si è mosso a colpo sicuro, è entrato in casa dopo aver rotto la porta d'ingresso. Armato di un coltello da cucina ha minacciato la donna per farsi consegnare del denaro, fino a percuoterla. Poi l'ha chiusa in casa - configurando secondo la ricostruzione un rapimento - ed ha danneggiato gli arredi. La vittima ha vissuto un forte stress psico-fisico, rischiando di svenire. I Carabinieri, di pattuglia sul territorio, quando sono arrivati, hanno trovato la donna riversa a terra con una ferita superficiale all'avanbraccio causata dal coltello. 

Il rapinatore, alla vista dei militari, ha reagito violentemente. Ha opposto una breve resistenza prima che fosse arrestato. Il 26enne, una volta bloccato, è stato portato in caserma, mentre il personale del 118 ha trasferito la signora in ospedale per le cure del caso. Il giovane ora si trova in carcere al Don Bosco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Coronavirus in Toscana: 379 nuovi casi positivi

  • Bonus mobili 2021, come ottenere le detrazioni: i requisiti

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Pisa S.C., vicina la svolta: il magnate russo Knaster vuole acquistare il club

  • Emergenza, ipotesi divieto di asporto dopo le 18 per i bar: "E' tempo di disobbedire"

Torna su
PisaToday è in caricamento