Cronaca Autostrada Azzurra

A12, blitz al casello autostradale: minacce con mazze e picconi

La banda di malviventi prima ha assalito il casello autostradale di Massarosa, poi si è diretto a quello di Pisa Centro: i casellanti hanno consegnato sotto minaccia l'incasso. I rapinatori hanno fatto perdere le proprie tracce

Un assalto vero e proprio ai due caselli autostradali di Massarosa, in provincia di Lucca, e a quello di Pisa Centro. In meno di mezz'ora hanno svuotato le casse, minacciando gli addetti con mazze, cacciaviti e un piccone e fuggendo con 3mila euro.

E' successo la notte scorsa lungo la bretella Lucca-Viareggio e l'A12.

Il primo allarme è scattato intorno alle 4 al casello di Massarosa del raccordo autostradale che collega Lucca a Viareggio. Secondo una prima ricostruzione della Polizia Stradale di Viareggio, vista l'ora, la banda (formata da 4 uomini a bordo di una Mercedes) credeva di non trovare nessuno e di forzare le casse degli spiccioli. Ma i ladri si sono invece imbattuti in due dipendenti in servizio e così, con le minacce, si sono fatti consegnare il denaro. Hanno raccolto circa 600 euro e poi hanno imboccato l'A12 verso Sud.


Al casello di Pisa Centro hanno eseguito un colpo in fotocopia: anche qui i casellanti sono stati intimoriti con gli arnesi e la banda è fuggita portando via circa 2500 euro. I dipendenti di Autostrade non hanno avuto conseguenze. Gli agenti della Polstrada di Viareggio hanno presidiato varie uscite dell'autostrada, ma i rapinatori hanno fatto perdere le proprie tracce. (fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A12, blitz al casello autostradale: minacce con mazze e picconi

PisaToday è in caricamento