Tenta rapina con la pistola, commessa scrive alla Polizia: "Grazie di cuore per il vostro aiuto"

La commessa dell'Oro Cash, percossa e minacciata da un giovane malvivente che voleva rapinare il negozio, ha scritto una lettera al Questore di Pisa per ringraziare gli agenti che l'hanno aiutata a gestire la terribile situazione

Il 17 ottobre scorso un 18enne ha cercato di rapinare un negozio Compro-ora a Pisa, il ragazzo ha tentato di farsi aprire la porta blindata dalla commessa del negozio minacciandola con una pistola, che dopo si è scoperto caricata a salve. Il giovane è stato arrestato e la negoziante, ancora fortemente scioccata dall'accaduto, ha raccontato la terribile esperienza ringraziando le Forze dell'Ordine che l'hanno aiutata a fronteggiare al meglio la situazione.

"Egregio Signor Questore - inizia la donna - Il 17 ottobre mentre lavoravo nel punto vendita, ho subito una tentata rapina a mano armata con ostaggio: il malvivente una volta all'interno del negozio, con estrema ferocia ha preso in ostaggio una cliente, minacciandomi di aprire la porta blindata. Colta dal panico ho chiamato immediatamente il 113 e grazie all'intervento dell’operatrice sono riuscita a rimanere lucida. Piangevo, mi disperavo, vedevo lui che sbatteva pugni e calci contro i vetri contro la porta, mi urlava di aprire, mi puntava la pistola minacciando di sparare se non gli avessi aperto, ma ciò nonostante, quella voce ferma, pacata, cordiale, dall'altra parte del telefono mi rasserenava incoraggiandomi e facendomi dire tutti i particolari utili alla Pattuglia che doveva intervenire".

"Anche gli operatori intervenuti sul posto mi sono stati di grande aiuto - continua a scrivere la ragazza - In quel giorno così brutto e triste, di cui ancora ne piango le conseguenze, aver trovato poliziotti professionali e preparati è stato di fondamentale importanza. La delinquenza nelle nostre strade è un problema vero da non sottovalutare e solo grazie alle Forze dell'Ordine si può riuscire a debellarla o tenerla sotto controllo. Grazie alle Forze dell'Ordine che, come quelle di quel maledetto giorno, sono spinte da una forte dedizione verso il lavoro che fanno quotidianamente. Ci tenevo, Sig. Questore, a farle sapere quanto bene mi hanno fatto i Suoi ed in particolare I'operatrice della Sala Operativa, dì cui credo non dimenticherò mai la voce. Grazie di cuore".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nozze in gran segreto per il cantautore pisano Francesco Motta a l'attrice Carolina Crescentini

  • Batterio 'New Delhi', allarme in Toscana: 31 i casi di infezione a Cisanello

  • Si lancia sulla fidanzata pronta a gettarsi dalla finestra: cadono entrambi nel vuoto

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 14 e 15 settembre

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Annullato lo spettacolo 'Up&Down' di Ruffini in Piazza dei Cavalieri

Torna su
PisaToday è in caricamento