Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Marina di Vecchiano: aggredito e rapinato di giorno, tra la gente

E' successo nel primo pomeriggio di sabato nei pressi della spiaggia. La vittima un ricercatore universitario atterrato dai banditi e derubato di telefono e portafoglio

Alla fine se l'è cavata, si fa per dire, con due costole malconcie, ma sicuramente lo spavento è stato tanto per un ricercatore di Storia dell'Arte dell'Università di Firenze che, nel primo pomeriggio di sabato 19 marzo, intorno alle 14, è stato aggredito a due passi dalla spiaggia di Marina di Vecchiano. "Cari amici volevo comunicarvi che oggi mi hanno rapinato, rubandomi il telefono e il portafoglio. Se non dovessi rispondere per qualche giorno non prendetela per scortesia. Spero di ripristinare le connettività al più presto" scrive lo stesso studioso, Cristiano Giometti, sulla sua pagina Facebook.

E' successo, scrive ancora, "A Marina di Vecchiano in pieno giorno con la gente che passeggiava. Nella colluttazione ho perso anche gli occhiali nella sabbia e non potevo neanche guidare. Per fortuna che li ho ritrovati...". Giometti è stato atterrato e immobilizzato (un rapinatore lo ha tenuto fermo puntando un ginocchio sul costato), poi gli hanno sfilato cellulare e portafoglio prima di fuggire. Vista la bella giornata di sole in molti erano a passeggio, ma, nonostante la folla, la furia dei banditi non si è fermata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marina di Vecchiano: aggredito e rapinato di giorno, tra la gente

PisaToday è in caricamento