Gli puntano il taglierino alla gola e lo derubano: rapina alla pizzeria 'La Tombola'

A raccontarci l'accaduto la vittima, Luigi Iodice, padre del titolare del locale. "Un'esperienza scioccante - racconta il signore, 80enne - non mi era mai capitato niente di simile". L'episodio mercoledì mattina intorno alle 9.30

Il luogo della rapina

Gli hanno puntato il taglierino al collo e gli hanno rubato la fede nuziale, alcuni oggetti d'oro e 105 euro. La rapina è avvenuta questa mattina intorno alle 9.30 alla pizzeria 'La Tombola' in via Palestro a Pisa. Vittima dell'episodio Luigi Iodice, un signore 80enne padre del titolare dell'esercizio, Gennaro.

"Sono andato a fare la spesa per il locale, come accade spesso - racconta il signor Luigi - e poi sono entrato in pizzeria dall'entrata della cucina. Dopo aver posato le buste della spesa ho deciso di aprire anche l'entrata principale. Nemmeno il tempo di tirare su la saracinesca che improvvisamente un uomo con il volto coperto da un casco ha fatto irruzione all'interno e mi ha puntato un taglierino alla gola".

Un vero e proprio blitz. "Sarà durato in tutto trenta secondi  - prosegue l'anziano - dopo avermi puntato contro il taglierino mi ha preso la fede nuziale, un braccialetto e una collanina d'oro e il resto della spesa, 105 euro". Dopo averlo derubato il malvivente è poi uscito dal locale. "All'esterno - continua il signor Luigi - ad attenderlo c'era un complice a bordo di un motorino acceso, anch'egli col volto coperto dal casco. I due si sono poi allontanati a bordo del mezzo. Non saprei dire se fossero italiani o stranieri, è stato tutto troppo veloce per poter capire".

Quello che è sicuro è che si è trattata di un'esperienza che lascerà il segno. "E' stato scioccante - dice il signor Luigi - perchè solitamente si tratta di una zona molto tranquilla e controllata. Anche i nostri clienti sono tutte persone per bene con cui non abbiamo mai avuto un problema. Io sono napoletano ma a Napoli non mi è mai capitato niente di simile".

Nei 32 anni in cui il signor Luigi è stato a Pisa quello di oggi non è invece il primo furto che subisce. "Qualche anno fa hanno rubato nella nostra abitazione - prosegue l'anziano - ma in casa non c'era nessuno. Poi un paio di anni fa ci hanno portato via un motorino. Non ce la faccio più a stare a Pisa, e forse l'unico modo per evitare episodi simili è quello di comprare un'arma e difendersi da solo".

"Mi domando come sia possibile - conclude il figlio Gennaro -  subire un furto così in pieno centro città, a 100 metri dai Carabinieri e 100 dalla Questura. Pisa vive ormai un degrado insostenibile". L'accaduto è stato denunciato ai Carabinieri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nozze in gran segreto per il cantautore pisano Francesco Motta a l'attrice Carolina Crescentini

  • Batterio 'New Delhi', allarme in Toscana: 31 i casi di infezione a Cisanello

  • Si lancia sulla fidanzata pronta a gettarsi dalla finestra: cadono entrambi nel vuoto

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 14 e 15 settembre

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Annullato lo spettacolo 'Up&Down' di Ruffini in Piazza dei Cavalieri

Torna su
PisaToday è in caricamento