Stazione centrale, aggredita con un bastone e derubata: in carcere 24enne

L'episodio nella notte del 14 settembre scorso. Il malvivente è stato individuato grazie all'identikit della vittima e alla immagini della videosorveglianza: numerosi i precedenti penali a suo carico

Foto d'archivio

Prima è stata bloccata e minacciata con un bastone, poi è stata aggredita e derubata del portafoglio. E' quanto successo alcuni giorni fa ad una donna nei pressi della stazione ferroviaria di Pisa centrale. Per la vicenda, nella giornata di ieri, venerdì 16 settembre, è stato fermato e condotto al carcere Don Bosco di Pisa uno straniero di 24 anni, con a suo carico numerosi precedenti di polizia e penali per i reati di rapina, furto aggravato e ricettazione.

Tutto è accaduto mercoledì 14 settembre, intorno alle 1.30 di notte. La vittima è stata rapinata mentre si stava dirigendo all’interno della stazione ferroviaria di Pisa centrale attraverso il corridoio che conduce all’esterno in via Quarantola. Dopo l'aggressione la donna è stata soccorsa da pattuglia della Polfer che appresi i fatti si è attivata immediatamente per le ricerche, le quali hanno però dato esito negativo.

Grazie alla descrizione della vittima e alle immagini del sistema di videosorveglianza gli agenti sono però riusciti a ricostruire un identikit del rapinatore. Intorno alle 1.30 di venerdì 16 settembre, sempre alla Stazione centrale, il malvivente è poi stato notato dagli stessi agenti in servizio due giorni prima, che hanno riconosciuto la maglietta che indossava. L'uomo ha fatto nuovamente perdere le sue tracce con il personale della Polfer che si è messo alla sua ricerca nelle strade all’esterno della stazione, avvertendo contestualmente la Sala Operativa della Questura.

Intorno alle 3 l’uomo è stato fermato dalle volanti che lo hanno consegnato alla Polfer per compiere i necessari accertamenti atti alla sua esatta identificazione ed al riconoscimento dello stesso da parte della vittima. La donna rapinata, invitata ad effettuare il riconoscimento del rapinatore attraverso la visione di un fascicolo fotografico, ha riconosciuto l’aggressore.

Il Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Pisa, dottor Mantovani, ha poi disposto il fermo del soggetto e la conseguente traduzione ed associazione alla locale casa circondariale 'Don Bosco' di Pisa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nozze in gran segreto per il cantautore pisano Francesco Motta a l'attrice Carolina Crescentini

  • Batterio 'New Delhi', allarme in Toscana: 31 i casi di infezione a Cisanello

  • Si lancia sulla fidanzata pronta a gettarsi dalla finestra: cadono entrambi nel vuoto

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 14 e 15 settembre

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Annullato lo spettacolo 'Up&Down' di Ruffini in Piazza dei Cavalieri

Torna su
PisaToday è in caricamento