Tentano la rapina in tabaccheria con lo spray urticante: arrestati 4 pregiudicati

Hanno dato l'assalto al negozio in via San Jacopo nel pomeriggio di giovedì. I Carabinieri li hanno bloccati in via XXIV Maggio

Sono stati bloccati subito dopo essere fuggiti dal luogo del delitto. In manette per la tentata rapina in una tabaccheria di via San Jacopo a Pisa sono finiti 4 pregiudicati, 3 italiani di 46, 42 e 25 anni ed un 18enne albanese, arrestati in flagranza di reato dai Carabinieri. E' successo nel pomeriggio di ieri, 12 dicembre.

Attraverso le varie testimonianze, i militari dell'Arma hanno ricostruito l'accaduto. I malviventi si sono divisi i compiti: due sono entrati a volto scoperto nel punto vendita, mentre gli altri due aspettavano in macchina. I due rapinatori si sono finti clienti, con uno di loro che ha chiesto di comprare le sigarette. La tabaccaia si è girata per prendere la merce e quando si è di nuovo voltata si è trovata davanti l'aggressore, che l'ha colpita con un getto di spray urticante al volto.

La donna, sofferente e spaventata, è riuscita ad uscire dal negozio urlando, attirando l'attenzione di passanti e commercianti vicini. I due malviventi nel negozio hanno cercato di arraffare quanto più possibile, per poi allontanarsi a piedi verso la macchina con i due complici, parcheggiata ad un centinaio di metri di distanza. Sono poi partiti per far perdere le proprie tracce.

Ad essere decisiva per la cattura è stata la chiamata al 112 di un passante. L'avventore infatti si era incuriosito fin da subito alla scena, perché aveva già notato l'auto in sosta che aveva la targa oscurata da una busta di plastica. Quando poi ha avvertito il trambusto, ha capito la situazione e chiamato il numero di emergenza dei Carabinieri. Ha seguito per quanto possibile la scena, dando all'operatore più informazioni possibili. L'auto inoltre usata per la rapina era verde, colore inusuale, aspetto che ha facilitato la ricerca del mezzo.

In zona c'era già di pattuglia un'auto dei Carabinieri, che una volta avvisata è prontamente intervenuta. Ha così intercettato i malviventi in fuga in via XXIV Maggio. Una volta arrestati sono scattati i successivi accertamenti. Fra questi, con la perquisizione nell'auto, sono stati trovati cacciaviti, taglierini ed un frullino a batteria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore in bici travolto da un'auto

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • Travolto in bici da un'auto: la vittima aveva 22 anni

  • Cede il fondo stradale: chiuso cavalcavia della superstrada

  • Coronavirus, l'epidemiologo fa il punto: "Massima allerta, ma niente panico"

  • A Marina di Pisa sbarca il 'tempio' degli hamburger di qualità

Torna su
PisaToday è in caricamento