Cronaca Piazza Sant'Omobono

Piazza Sant'Omobono, rapinano il titolare di un kebab: aggredito con calci e pugni

I tre uomini erano fuori dal locale, quando ad un certo punto è scattata la violenza contro il proprietario che stava chiudendo. Gli hanno rubato l'incasso della serata e sono fuggiti: uno dei tre è stato rintracciato in Piazza Garibaldi

Aveva da poco chiuso il suo kebab in Piazza Sant'Omobono a Pisa, quando in tre lo hanno aggredito e rapinato dell'incasso della serata. La vittima dello spiacevole episodio, avvenuto la notte del 7 gennaio intorno alle 3,10, è un cittadino del Bangladesh, titolare dell'esercizio commerciale. Mentre stava chiudendo aveva notato tre nordafricani, frequentatori del suo locale, che si affrontavano con delle bottiglie in mano. Un di loro si è rivolto al bengalese, chiedendo cosa avesse da guardare. Poi è scattata la violenza con calci e pugni. Uno dei tre ha poi tenuto fermo il commerciante mentre un altro ha sfilato dalle sue tasche 95 euro, prima di scappare.

L'uomo ha immediatamente dato l'allarme. La Polizia, ricostruito l'accaduto, si è messa alla ricerca dei fuggitivi, rintracciandone uno in Piazza Garibaldi. Il fermato, A.G., marocchino di 42 anni, in Italia senza fissa dimora e clandestino, è stato riconosciuto dalla vittima che si è poi recata in ospedale per farsi medicare le lesioni riportate. I medici lo hanno giudicato guaribile in tre giorni.

Il marocchino è stato arrestato per rapina aggravata in concorso con le altre due persone, attualmente attivamente ricercate. Sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso della cifra di 125 euro che, ritenuta in parte provento dell’azione delittuosa, è stata sottoposta a sequestro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Sant'Omobono, rapinano il titolare di un kebab: aggredito con calci e pugni

PisaToday è in caricamento