Cronaca

Castelfranco di Sotto, chiede informazioni ad un trans: colpito con una chiave inglese

La vittima dell'episodio è un anziano che era uscito per andare a caccia. Ai Carabinieri ha poi riferito di essersi perso e di aver chiesto informazioni al transessuale brasiliano che stava aspettando clienti sul bordo della strada

E' finito in manette un cittadino brasiliano transessuale di 48 anni, sprovvisto di regolare documento di soggiorno e dedito all’esercizio della prostituzione, arrestato dai Carabinieri della Compagnia di San Miniato a Castelfranco di Sotto. Il 48enne ha rapinato un anziano di 78 anni che era uscito di casa da solo, con tanto di cani a bordo della macchina, riferendo ai familiari che sarebbe andato a caccia. Giunto nel territorio di Castelfranco di Sotto, secondo quanto lui stesso ha riferito, l’automobilista si sarebbe perso, decidendo così di chiedere informazioni ad un transessuale fermo lungo la strada in attesa di clienti. A questo punto, mosso da curiosità, gli avrebbe fatto altre domande più intime, corrispondendo poi per il disturbo la somma di 100 euro.

A questo punto, il brasiliano, probabilmente anche alla vista di numerose altre banconote di grosso taglio che l’anziano aveva in tasca, non avrebbe più ritenuto sufficiente l’importo ricevuto e non soddisfatto avrebbe iniziato ad aggredire l’automobilista, salendo a bordo dell’auto, percuotendolo sulla testa e minacciandolo di consegnare altri soldi. Aggressione che poi sarebbe continuata all’esterno della macchina, dove a seguito dell’ennesimo colpo alla testa sferrato dal viados con una chiave inglese, il malcapitato anziano si è accasciato per terra privo di sensi. La scena, con il trans brasiliano ancora vicino alla sua vittima, è stata notata da una pattuglia dei Carabinieri in transito in quel momento. L’automobilista, che presentava ferite sulla testa dalle quali perdeva sangue, è stato soccorso sul posto e successivamente trasportato presso l’ospedale di Empoli dove gli sono state riscontrate alcune ferite lacero contuse sul cuoio capelluto, giudicate guaribili in 10 giorni.

Il brasiliano è stato invece arrestato con l’accusa di tentata rapina e lesioni personali ed è stato associato presso la casa circondariale di Pisa dove si trova tuttora detenuto.   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfranco di Sotto, chiede informazioni ad un trans: colpito con una chiave inglese

PisaToday è in caricamento