Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

La realtà virtuale per insegnare interventi d'emergenza: il progetto di tre aziende pisane

Tramite un visore l'operatore impara le operazioni da fare ed a controllare l'emotività in momenti di crisi

E' stato presentato a Brescia durante il REA - Salone Internazionale dell'emergenza il primo sistema di realtà virtuale pensato per la formazione dei volontari e degli operatori del 118. Si chiama '118 VR Learning' ed è nato dalla collaborazione tra tre aziende pisane: Alkedo Produzioni, Kepler Informatica e Pages - Pubblica Assistenza Gestione Servizi.

Si tratta di un sistema di formazione a distanza che per la prima volta integra in un’unica piattaforma e-learning, realtà virtuale e realtà aumentata. Tramite un visore l'operatore si troverà davanti scenari di intervento, potrà sapere nel dettaglio le operazioni da fare ed intanto fare esperienza virtuale di situazioni critiche, in modo da meglio controllare le proprie reazioni quando dovrà agire sul campo. 

Il progetto, spiegano da Alkedo, "nasce per rispondere all'esigenza di preparare i volontari e gli operatori del 118 a superare l'ostacolo emotivo durante gli interventi di emergenza. Pensato come un game interattivo, grazie alla visione immersiva propria della realtà virtuale, consente di simulare diverse situazioni di emergenza e, attraverso le opzioni di scelta proposte, fornisce una guida passo passo ad una corretta gestione dell'intervento. Un approccio tecnico, con le informazioni sull’intervento da effettuare ed al contempo un approccio psicologico, proprio dell’immersività della realtà virtuale, per assumere il controllo delle emozioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La realtà virtuale per insegnare interventi d'emergenza: il progetto di tre aziende pisane

PisaToday è in caricamento