Cronaca Centro Storico / Via Santa Maria

Il nuovo volto di via Santa Maria, lastricata e con facciate colorate: progetto in Giunta per l'approvazione

Mercoledì pomeriggio verrà approvata la delibera del progetto di recupero e pedonalizzazione di via Santa Maria, primo punto della nuova Giunta Comunale. Prevista l'intera riqualificazione della strada

Gli assessori Gay e Serfogli con l'Arch. Pasqualetti mentre mostrano il progetto

Santa Maria è una delle vie più importanti della città: cuore pulsante dell'Ateneo dato che ogni giorno viene attraversata da centinaia di universitari che raggiungono le loro facoltà, ma anche da turisti che la percorrono per arrivare fino a Piazza Duomo e alla Torre; poi ovviamente è anche la via dei residenti che hanno il privilegio di viverci. Utilizziamo la parola 'privilegio' perchè Via Santa Maria è storia e cultura, un passaggio obbligato per raggiungere tanti luoghi centrali, ma possiamo anche dire che oggi non si presenta come dovrebbe, tutt'altro. La strada pur essendo nel 'cuore pisano' soffre di fenomeni di trascuratezza e degrado, come i problemi legati alla poca sicurezza, all'abusivismo, etc.

Allora per un momento azzeriamo tutto e immaginiamoci via Santa Maria del tutto diversa da come è adesso: ripulita, interamente pedonalizzata e con una nuova illuminazione, nuovi arredi fuori dai negozi e facciate degli edifici senza insegne, deturpamenti ma rese più armoniche con colori adatti. Insomma quello che viene fuori è un progetto di tutto rispetto che oggi è stato presentato in Comune dall'architetto Roberto Pasqualetti, dal sindaco Marco Filippeschi e dagli assessori David Gay e Andrea Serfogli. La riqualificazione della via è il primo atto della nuova Giunta Comunale, la delibera verrà analizzata e approvata questo pomeriggio.

Il recupero è un passo molto importante per la presentazione turistica della città, dato che si tratta di una delle strade principali, che dai Lungarni porta a Piazza dei Miracoli e Piazza Cavalieri, recentemente riqualificata. Il progetto mira a valorizzare un'intera area storica ricca di beni culturali, già patrimonio dell'Unesco. Il primo lotto che verrà riqualificato va da Piazza Duomo a Piazza Cavallotti, per un costo complessivo di un 1 milione e mezzo di euro, 760 mila sono stati stanziati dalla Regione e il resto dal Comune.

A dare i primi dettagli tecnici è proprio l'architetto Pasqualetti che, illustrando le carte del progetto, ha parlato del Piano Colore riguardante le facciata delle progetto pedonalizzazione via santa maria 4-2case, reso possibile dall'articolo 18 del Regolamento Edilizio Unificato: "Punteremo su colori più vivi, cercando di togliere quest'usanza del 'giallo pisano' che rende le abitazioni tutte uguali. Ovviamente il proprietario di una casa non sarà obbligato a ritinteggiare subito la facciata, ma nel caso dovesse iniziare i lavori si dovrà attenere al colore previsto dal progetto. Cercheremo di fare ogni edificio della via di un colore diverso per dare un impatto visivo più piacevole e armonico".

Pubblico e privato insieme per ridare vita a una zona che potrebbe diventare il fiore all'occhiello della città, da inserire come percorso turistico imperdibile. Naturalmente il costo dei lavori pubblici è carico del Comune, della Regione e della Società che vincerà la gara d'appalto pubblica, ma le insegne e i nuovi arredi dei locali saranno tutti a carico dei proprietari che avranno tempo da 12 a 24 mesi per affrontare alcune spese e adeguarsi alle nuove norme. Quando i lavori finiranno, ogni sera i gestori delle attività commerciali saranno obbligati a riportare gli arredi esterni all'interno del locale prima di poter chiudere.

"Purtroppo alcune spese a carico dei commercianti sono d'obbligo - dice l'assessore Serfogli - ma verranno ripagati dal fatto di possedere un'attività in pieno centro e per giunta in una zona del tutto riqualificata, in cui turisti e residenti potranno passeggiare. Come abbiamo detto ci sarà l'intero rifacimento dell'illuminazione pubblica, i lampioni verranno sostituiti con nuove lanterne; noi contiamo di mandare subito il piano in gara d'appalto che vincerà chi presenta il progetto migliore e non con i costi di spesa più bassi; se tutto verrà fatto per tempo i lavori potrebbero iniziare verso la fine dell'anno. Ogni residente della zona deve collaborare, ognuno deve fare la sua parte come noi, in ruolo di Comune, facciamo la nostra. Abbiamo incontrato i cittadini della zona e il progetto è stato varato sulla base di accordi e incontri, ora sono solo 9 i residenti che si oppongono alla riqualificazione".

Dopo le parole di Serfogli è la volta dell'intervento del sindaco Filippeschi, che con questo progetto vuole mostrare un progetto pedonalizzazione via santa maria 3-3-4forte segno di continuità con il lavoro del suo vecchio mandato. "Il piano di riqualifica si collega a tanti importanti progetti, alcuni già conclusi e altri ancora in corso. Per cominciare posso dire che Santa Maria rappresenta l'ultimo punto dell'asse pedonale che va dalla Stazione a Piazza dei Miracoli; è inoltre un progetto che si lega al PIUSS, all'acquisto del Bastione Parlascio, al recupero dell'Ospedale, al progetto 'Pisa città che cammina', insomma a tutti quei passi che stiamo facendo per valorizzare al meglio la nostra città e il nostro patrimonio culturale e turistico. Anche la Regione si è impegnata stanziando dei fondi  nell'ambito della crescita dei 'Centri Commerciali Naturali'.

Il 'testimone' viene passato all'assessore Gay che commenta i dettagli tecnici sulla regolamentazione ed organizzazione del traffico veicolare, molti aspetti devono essere ancora definiti. Comunque i cambiamenti più importanti sono che la Ztl attualmente in vigore verrà modificata con una nuova gestione dei permessi di accesso ai parcheggi, anche via Cardinale Maffi entrerà dentro la zona zona a traffico limitato e verrà ridefinito il tragitto della Navetta 3: "Ci auguriamo solo - conclude Gay - che i tempi per la Gara d'appalto siano brevi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo volto di via Santa Maria, lastricata e con facciate colorate: progetto in Giunta per l'approvazione

PisaToday è in caricamento