Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Capannoli: 5mila euro per recuperare i sentieri di campagna dimenticati

Associazioni del territorio hanno ottenuto il finanziamento Cesvot per valorizzare e segnalare con cartelli stradali i percorsi, utili per viabilità alternativa e turismo

Riscoprire i sentieri di campagna di Capannoli è quanto si propone il progetto pisano vincitore del bando 'Giovani e beni comuni', promosso da Cesvot e finanziato da Regione Toscana-Giovanisì, in accordo con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale. Il finanziamento complessivo ottenuto in Regione è di 140mila euro, 5mila euro per ogni progetto. Sono state 98 le associazioni di volontariato della Toscana che si sono mosse, in sinergia con 130 soggetti pubblici e privati.

Il progetto finanziato a Capannoli si chiama 'Le nostre stradelle', è stato promosso da Uisp Solidarietà Valdera con Avis Comunale di Capannoli e la Pubblica Assistenza Valdera di Capannoli. Il gruppo ha individuato come beni comuni da salvaguardare i vecchi sentieri di campagna caduti in disuso. Il progetto prevede quindi di riscoprire gli antichi tragitti e di recuperarli coinvolgendo i giovani del territorio, in modo da restituirli a cittadini e turisti. Saranno così percorsi lontani dal traffico, capaci di incentivare la mobilità pedonale e ciclabile. I sentieri saranno infine indicati con segnali stradali.

"Il progetto di riscoperta delle 'stradelle' di campagna è un modo per valorizzare l'ambiente e la socialità rurale - ha commentato Donatella Turchi, presidente della delegazione Cesvot Pisa - è importante che siano i giovani protagonisti degli interventi di recupero che sentiranno così come propria la 'riconquista' dei percorsi che torneranno alla luce e che saranno utili anche a richiamare il turismo. Il volontariato dimostra una volta di più di essere un volano di sviluppo locale capace di connettere le persone al territorio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capannoli: 5mila euro per recuperare i sentieri di campagna dimenticati

PisaToday è in caricamento