Percepiscono il Reddito di cittadinanza senza averne diritto: denunciate 5 persone

I Carabinieri hanno scoperto la fraudolenta percezione del beneficio. Scatterà la segnalazione all'INPS

Percepivano il Reddito di cittadinanza senza averne diritto. I Carabinieri del Comando Provinciale di Pisa e quelli del Nucleo Ispettorato del Lavoro territoriale, nel corso dell’attività investigativa svolta in sinergia, hanno scoperto l’indebito percepimento del beneficio da parte di cinque persone.

I cinque sono stati denunciati in stato di libertà per la fraudolenta captazione del Reddito di cittadinanza, in violazione del Decreto Legge 4/2019.

Gli indebiti percettori da aprile 2019 a gennaio 2020 hanno riscosso anche ratei mensili cospicui. Saranno così segnalati all’INPS per la sospensione ed il recupero del beneficio economico erogato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

  • Coronavirus a scuola, tre studenti positivi: quarantena per compagni di classe e insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento