rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca

Regalo di Natale: anche a Pisa la casa per i padri separati

Il Consiglio Comunale ha approvato la richiesta di Buscemi, Bronzini e Mancini di Forza Italia inserendola nel DUP, strumento di governo della città

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Bella notizia comunicata alla Vigilia di Natale da Riccardo Buscemi, consigliere comunale di Pisa, anche con un video clip di pochi secondi pubblicato sul suo profilo Facebook. “Cari Amici e Care Amiche, vi comunico il grande dono che il Consiglio Comunale vi ha fatto su proposta di Forza Italia: anche a Pisa sarà realizzata la casa per i padri separati!”. Non si tratta di un semplice auspicio contenuto in uno dei tanti ordini del giorno approvati e poi rimasti lettera morta, questa volta la proposta è il frutto di un emendamento al DUP – Documento Unico di Programmazione 2018-2020 presentato dai Consiglieri di Forza Italia Riccardo Buscemi, Mirella Bronzini e Virginia Mancini e approvato all’unanimità dal Consiglio e che costituisce ora a tutti gli effetti strumento di governo della “Missione 12 - DIRITTI SOCIALI, POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA”.
«L’Amministrazione Comunale realizzerà, anche mediante stipula di apposita convenzione con la Società della Salute o direttamente con associazioni del Terzo Settore, una “Casa per Padri Separati” per far vivere serenamente e agevolmente la propria legittima paternità ai padri caduti in condizioni di disagio economico a seguito di separazione.» Erano almeno quindici anni che Buscemi perseguiva l’obbiettivo, che ora si sta finalmente concretizzando: “La strada è lunga, ma la rotta è tracciata!” commenta Buscemi “tutto nacque quando molti anni fa fui avvicinato da un giovane in Sala delle Baleari che mi consegnò una lettera e mi raccontò la sua storia: la separazione lo aveva buttato a terra economicamente, aveva perso la casa e soprattutto non riusciva a vivere serenamente il rapporto con suo figlio, perché non poteva permettersi una casa dove incontrarlo. In tutti questi anni ho proposto la Casa per i padri Separati, ma solo oggi il Consiglio ha fatto sua questa proposta. Desidero ringraziare i miei colleghi di Gruppo e tutto il Consiglio che insieme al Sindaco hanno voluto fare questo regalo di Natale alla Città!!”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regalo di Natale: anche a Pisa la casa per i padri separati

PisaToday è in caricamento