Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Regata delle Repubbliche Marinare: il Galeone Rosso ad Amalfi per tornare a vincere

L'ultima vittoria nel 2010. Favorito l'equipaggio di Venezia che cercherà di centrare il quarto successo consecutivo. La gara alle ore 18.15 con diretta su Rai 2

Tutto pronto per la 61ª Regata Storica delle Antiche Repubbliche Marinare Italiane che oggi, domenica 12 giugno, prenderà il via sulle acque di Amalfi. Già arrivati nella Divina Costiera gli equipaggi di Genova, Pisa, Venezia che sfideranno i padroni di casa sul capo di regata lungo 2.000 metri in linea che abbraccia il tratto di mare dal Capo di Vettica alla Marina Grande di Amalfi.

Il Galeone Verde di Venezia cerca la sua quarta vittoria consecutiva, forte dei 33 titoli conquistati e di un equipaggio totalmente confermato che annovera tra le sue fila i Nazionali del Canottaggio Francesco Rigon e Francesco Cardaioli. Pisa 'la Rossa', ferma a 8 vittorie, sembra decisa a riconquistare l’ambito trofeo in oro e argento realizzato dalla Scuola Orafa Fiorentina che manca in città dal 2010 con un equipaggio in parte rinnovato nel quale spiccano gli Azzurri Edoardo Margheri e Luca Agamennoni. Anche Genova, con il suo Galeone Bianco, ha al suo attivo 8 trofei, ma manca il gradino più alto del podio dal 2000 e si affida, tra gli altri, ai Nazionali Francesco Garibaldi e Cesare Gabbia, con il singolista azzurro Paolo Perino in riserva. Gioca in casa Amalfi che, forte del tifo dei concittadini, cercherà la seconda vittoria consecutiva nelle acque amiche dopo quella del 2012, la decima per il Galeone azzurro su cui quest'anno prenderanno posto 5 atleti della Nazionale, Emanuele Liuzzi, Luca Parlato, Fabio Infimo, Mario Paonessa ed Enrico D'Aniello.

Le celebrazioni per il Palio si aprono alle 11.00 con la sfilata della Banda 'Città di Minori', che attraverserà Amalfi partendo dalla Valle dei Mulini. Il clima di festa proseguirà con l'imponente Corteo Storico che parte alle 16.30 dalla vicina Atrani: una rievocazione unica della prestigiosa storia delle quattro Repubbliche con oltre 300 figuranti in preziosi e puntuali abiti d'epoca che ripropongono i momenti di maggior splendore delle vestigia rappresentate. Si va dalle nozze di Sergio III, primogenito del duca di Amalfi, con Maria, figlia del principe di Capua-Benevento, avvenute nel 1002, al ritorno a Genova del crociato Guglielmo Embriaco che nel 1101 portò con sé dalla Terrasanta il Sacro Catino usato da Gesù nell’Ultima Cena, passando per lo sbarco a Venezia di Caterina Cornaro, regina di Cipro che nel 1489 donò l'isola alla Serenissima diventandone 'Figlia prediletta' e per la celebrazione di Pisa, che ripercorre i suoi fasti dal 1004 al 1284, anno del suo declino.

equipaggio regata repubbliche marinare 2016 pisa-2

A seguire, spazio al primo momento agonistico della 61a edizione: la Gara dei Gozzi delle Quattro Repubbliche - equipaggiati con quattro vogatori e da un timoniere - al via alle 17.15 e determinante per la scelta delle corsie del Palio remiero. A introdurre con la necessaria solennità il momento più atteso gli Sbandieratori Città Regia, che sfilano alle 17.40 mentre in acqua si posizionano i Galeoni in attesa della partenza della Regata, fissata per le 18.15 e trasmessa in diretta su Rai 2.

Pochi minuti di intensa competizione e di appassionato tifo su tutti i belvederi amalfitani e poi spazio ai festeggiamenti dell'equipaggio vincitore, che culminano alle 19.15 con la cerimonia di premiazione in Piazza Flavio Gioia, al cospetto dei Comitati e della madrina Madalina Ghenea.

La festa continua in serata con un'esclusiva proposta musicale che unisce il pianoforte della stella internazionale del jazz Danilo Rea alla suggestiva voce di Francesca Fusco per un concerto gratuito in Piazza Municipio ad Amalfi alle 21.30.  Il gran finale è affidato allo spettacolo di fuochi pirotecnici sul Lungomare di Amalfi (ore 23).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regata delle Repubbliche Marinare: il Galeone Rosso ad Amalfi per tornare a vincere

PisaToday è in caricamento