Cronaca Cascina

Cascina: approvato il regolamento sulla definizione agevolata delle entrate comunali

Il nuovo documento consentirà ai contribuenti morosi di sanare le posizioni

Il consiglio comunale cascinese ha approvato il nuovo regolamento sulla definizione agevolata delle entrate comunali, permettendo così ai contribuenti morosi di sanare le loro posizioni e all’amministrazione di procedere all’incasso di potenziali e preziose risorse. La misura è stata presa seguendo le direttive del governo (legge 26 maggio 2023 n. 56). "Con questo nuovo regolamento - sottolinea l’assessore al bilancio Paolo Cipolli - molti contribuenti morosi hanno la possibilità di beneficiare di un risparmio significativo, con l’abbuono delle sanzioni accessorie e degli interessi maturati fino ad oggi, oltre a potersi avvalere di un’adeguata rateazione. Al di là delle polemiche che l’argomento ha sollevato, vorrei precisare che non c’è nessun condono sul capitale da restituire alle casse del Comune. Riteniamo che le nuove misure, sanando le situazioni sospese ed evitando il maturare di altre spese, possano essere un’occasione per tutti, oltre che consentire l’incasso di potenziali e preziose risorse per l’amministrazione comunale".

La misura si applica esclusivamente ai debiti risultanti da ingiunzione di pagamento emessa nel periodo dal 1° gennaio 2000 al 30 giugno 2022 o da accertamento divenuto esecutivo entro il 30 giugno 2022. Questa vale anche per i debiti che sono stati oggetto di piani di dilazione di pagamento, anche decaduti, concessi prima dell’entrata in vigore del presente regolamento. Per questo sono sospesi i termini di pagamento delle rate in scadenza tra la data dell’istanza di definizione agevolata e la data di scadenza della prima o unica rata della definizione agevolata.

L’istanza di definizione agevolata, redatta sulla base di apposito modello predisposto dalla Società Entrate Pisa S.p.A., può essere presentata dal debitore, a pena di decadenza, entro il 31 ottobre 2023, con una delle seguenti modalità: per posta elettronica certificata inviata all’indirizzo sepi-pisa@legalmail.it; per raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata alla Società Entrate Pisa S.p.A., via Cesare Battisti 53 a Pisa; con consegna al protocollo della Società Entrate Pisa S.p.A., nella sede di Cascina, via Tosco Romagnola 238. L’istruttoria dell’istanza di definizione agevolata dovrà concludersi entro il 31 gennaio 2024.

Gli importi dovuti per effetto della definizione agevolata possono essere pagati in unica soluzione entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello della comunicazione dell’esito positivo dell’istruttoria e comunque entro il 29 febbraio 2024, oppure in un massimo di dieci rate come specificato nel regolamento pubblicato sull’albo pretorio (delibera di consiglio n. 2023/2177). Il regolamento entrerà in vigore a partire dal 5 settembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina: approvato il regolamento sulla definizione agevolata delle entrate comunali
PisaToday è in caricamento