Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Peccioli

Peccioli, Renata Polverini visita la discarica: "Assente ogni cattivo odore"

La presenza del governatore della Regione Lazio si colloca nell'ambito della realizzazione della discarica che sarà realizzata a Fiumicino: la struttura pecciolese è stata presa come esempio di impianto virtuoso

Ha visitato oggi la discarica di Legoli, nel comune di Peccioli, la governatrice della Regione Lazio Renata Polverini. L'obiettivo era prendere spunto dal paesino toscano, che nei rifiuti ha trovato benessere e lavoro, per il nuovo sito integrato per la spazzatura che la Regione realizzerà a Pizzo del Prete, a Fiumicino, destinato a ricevere i rifiuti di Roma, una volta che sarà chiusa la mega-discarica di Malagrotta.

L'impianto pecciolese in effetti fa gola. Gestita dalla Belvedere Spa, la discarica da circa un ventennio si è rivelata una miniera. "Produciamo energia elettrica da biogas - ha spiegato il presidente Renzo Macelloni, ex sindaco e "papà'' del progetto - per oltre 11 milioni di kilowatt annui ed energia termica recuperata dal sistema di trattamento del percolato con il quale riscaldiamo le case del comune". Un piccolo centro di circa cinquemila abitanti che si è ritrovato da un momento all'altro, grazie alla discarica, con un gettito di circa 10 milioni di euro l'anno nelle casse del municipio. Perché la Belvedere Spa é una società pubblico-privata con il Comune quasi al 65%; il resto è azionariato popolare, circa mille soci-residenti. Una manna, secondo l'attuale sindaco Silvano Crecchi: "Riusciamo a spendere circa 600 mila euro in assistenza agli anziani, la tassazione è ferma alle cifre di 19 anni fa, gli asili costano un ottavo rispetto alla media nazionale. Solo per le strade abbiamo investito dieci milioni, e cinque per la sicurezza delle scuole. Tutta ricchezza legale che entra nel circuito democratico e che fa partecipare i cittadini a questa realtà". Gli abitanti, investendo nella Belvedere, ottengono ritorni sicuri fino all'8%. Inoltre l'intero sito ha la certificazione Emas: amico dell'ambiente. E sì che anche qui non sono mancati i comitati contrari: "Ma io sono andato avanti - ha detto l'ex sindaco Macelloni - nel voler trasformare la vecchia discarica in ciò che è oggi".

Ciò che ha colpito maggiormente il governatore della Regione Lazio è senza dubbio l'assenza di cattivo odore: avvicinandosi di curva in curva tra le verdissime colline toscane, nel cuore della provincia di Pisa, nulla lascerebbe sospettare che qui, nella frazioncina di Legoli, dieci chilometri dal paese, arrivino ogni giorno mille tonnellate di rifiuti, 300 mila tonnellate l'anno da Pisa, Firenze, Prato, Massa Carrara e dalle loro province. Una realtà che la presidente Polverini ha voluto vedere con i suoi occhi, e anche provare con il suo naso.

"Oltre all'assenza di odore - ha commentato Polverini al termine della visita, in una conferenza stampa in un agriturismo - mi ha colpito la contestualizzazione nel verde. A Fiumicino c'é chi dice che gli agriturismi chiuderanno. Noi siamo qui, invece, a pochissima distanza dal sito. Qui siamo in zona agricola e ciò significa che questa discarica non fa male né alla salute né all'ambiente. Non vediamo quelle anomalie che riscontriamo purtroppo a Malagrotta". Per questo ha proposto uno scambio: "Invito il sindaco e il presidente del sito di Peccioli a venire a Roma a parlare con gli amministratori laziali e, nel contempo, auspico che questi ultimi possano visitare il sito toscano perché vedano che il sistema funziona". (fonte Ansa)


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peccioli, Renata Polverini visita la discarica: "Assente ogni cattivo odore"

PisaToday è in caricamento