rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca Centro Storico / Via Santa Maria

Via Santa Maria, residenti contro la pedonalizzazione: "Troppi disagi"

I residenti del quartiere Santa Maria dichiarano una ferma opposizione al progetto di pedonalizzazione, proponendo come alternativa una nuova ZTL. le proposte emerse verranno inviate al sindaco Marco Filippeschi

Il progetto esecutivo di pedonalizzazione in via Santa Maria, Piazza Cavallotti, via dei Mille, Piazza Buonamici e via Corsica, ha incontrato la ferma opposizione dei numerosi partecipanti all’assemblea dei residenti del quartiere, convocata giovedì scorso dal Comitato recentemente costituito.

Dopo un ampio dibattito, l’assemblea ha approvato all’unanimità una serie di osservazioni critiche al progetto, che secondo gli abitanti ha solo degli interessi commerciali e non di riqualificazione generale. "Ne è prova - dicono -  la scelta di consentire agli esercenti attività di bar e ristorazione di porre al centro della carreggiata sedie ed ombrelloni, privatizzando l’intera zona".

I residenti hanno deciso che, se approvato in questi termini, il progetto potrà venire impugnato al TAR per ottenerne l'annullamento. I motivi che creano malcontento sono tanti, a partire dall'aumento  del traffico (incrementato soprattutto nel Nord della città), che andrebbe di pari passo con l'inquinamento acustico e atmosferico, con conseguente danno alla salute dei cittadini.

"Per fronteggiare gli spostamenti verrà introdotta una nuova linea Lam 4 - si lamentano i residenti - che avrà un'unica fermata prossima al quartiere in via Contessa Matilde. È stato completamente sottovalutato l’impatto che una decisione del genere avrà sotto il profilo dell’ordine pubblico. La creazione dell’asse pedonale favorirà l’estensione della movida, già presente in piazza dei Cavalieri con fenomeni di illegalità diffusa.

"Inoltre la scelta di consentire l’accesso ai residenti in solo due fasce orarie ridotte (7-10 e 20-22,30) appare del tutto illogica. Un solo accesso nell'arco della giornata impedisce, ai residenti di poter raggiungere con veicoli la propria abitazione per le normali attività quotidiane".

Come ultimo punto i cittadini del quartiere denunciano la futura difficoltà dei non residenti nell'accedere al centro storico, disagio che minerebbe l'interazione e socialità tra le persone. "Questa situazione di isolamento - concludono - porterà ad un ulteriore spopolamento del quartiere. Tra le conseguenze ci sarà anche una riduzione dei parcheggi, circa 200 posti di sosta in meno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Santa Maria, residenti contro la pedonalizzazione: "Troppi disagi"

PisaToday è in caricamento