rotate-mobile
Cronaca Pratale / Via Giovan Battista Pellizzi

Via Pellizzi, i residenti a sindaco e giunta: "Venite a fare una passeggiata nel quartiere"

Lettera aperta del comitato di quartiere alle istituzioni cittadine per "rendersi conto di persona circa cosa è stato autorizzato e se veramente era necessario"

In attesa di sapere l'esito del nuovo ricorso promosso al Tar, e mentre i lavori proseguono, i residenti del Comitato di via Battelli scrivono una lettera aperta al sindaco di Pisa, alla Giunta ed ai consiglieri comunali, per invitarli a fare un sopralluogo in via Pellizzi, per sincerarsi in prima persona dell'impatto che la costruzione dei due edifici del 'Giardino Verticale' avrà sul quartiere. 

"Là dove c'era un brutto edificio a due piani, con il tetto in amianto e capannoni commerciali - si legge nella lettera - ora c'è un erigendo fabbricato a 4 piani fuori terra, oltre ad un quinto che ospita il vano scale e locali tecnici, per un'altezza totale di ml. 15,60. La demolizione e ricostruzione è stata qualificata come 'rigenerazione urbana'. In realtà, gli abitanti del quartiere, che fin dal 2016 conducono la battaglia contro quella costruzione, ritengono che l’intervento, camuffato da connotati ambientalistici, altro non sia che un'operazione che soffoca ulteriormente la zona già satura di palazzi alti, che incombono su stradine di limitate dimensioni (via Pellizzi, via Montello, via Medaglie d'Oro) e che non apporterà alcun beneficio al territorio".

"Le foto possono ingannare" scrivono i residenti, quindi l'invito è quindi quello a "fare una passeggiata in via Pellizzi 7 per rendersi conto di persona cosa è stato autorizzato e se veramente sarebbe stato proprio necessario consentire l'edificazione di un nuovo palazzo alto ml. 15,60, attribuendo allo stesso una valenza di natura ambientalista quando, invece, l'unica cosa da fare sarebbe stata quella di creare un effettivo spazio verde, con la realizzazione di un vero giardino orizzontale e non verticale. In quella occasione potranno anche vivere la giornata 'tipo' del cantiere che per oltre 8 ore al giorno genera rumori costanti, rendendo invivibile la permanenza negli appartamenti limitrofi. Chiunque potrà verificare che nell'unico spazio libero su tutta via Pellizzi, come se si trattasse di giocare a Monopoli nel quale vince chi riesce a piazzare più immobili, è stata accordata la possibilità di realizzare un nuovo palazzo, andando a descrivere la strada solo come un susseguirsi di blocchi costruiti, a detrimento dell’intero quartiere. E questo non si ritiene possa appartenere ad una buona politica di governo del territorio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Pellizzi, i residenti a sindaco e giunta: "Venite a fare una passeggiata nel quartiere"

PisaToday è in caricamento