rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca Calci

Completato il restauro della Cappella ai Caduti di Calci

Programmata un'apertura straordinaria al pubblico il prossimo 25 marzo

Taglio del nastro a Calci per il completato restauro della Cappella ai Caduti, realizzata esattamente un secolo fa e situata all’interno del Cimitero della Propositura. Dopo il primo lotto di interventi, che ha riguardato la sistemazione del tetto e il recupero dei dipinti murali, si è adesso concluso anche il secondo ed ultimo lotto, che ha portato al recupero delle due facciate, degli arredi interni (marmi, candelabri, passamano) e del grande portone in ferro e vetro, che ha ritrovato il suo antico splendore.

"Ridare dignità e il doveroso decoro ai luoghi della memoria era un preciso obiettivo di mandato - ha ricordato il sindaco Massimiliano Ghimenti a nome di tutta la Giunta - ed oggi possiamo dire di averlo raggiunto in pieno, grazie all’impegno degli uffici, al supporto della Soprintendenza di Pisa e grazie anche a preziosi finanziamenti esterni, arrivati dalla Fondazione Pisa e direttamente dal Ministero della Cultura. Come abbiamo più volte detto, parlare di memoria e fare cerimonie in luoghi degradati fa apparire le stesse cerimonie come un qualcosa di puramente retorico: per questo serviva uno scatto di concretezza, che siamo lieti di aver potuto fare".

In questi ultimi anni l’amministrazione calcesana ha investito quasi 100mila euro per il decoro dei luoghi della memoria. Alla Cappella dei Caduti ne sono stati destinati ben 75mila, stanziati per il 68% da Fondazione Pisa e Mic e per il restante 32% dal Comune di Calci.

Mario Pasqualetti, presente al taglio del nastro in rappresentanza della Fondazione Pisa, ha ricordato che è precisa missione della Fondazione sostenere il territorio attraverso tre linee di finanziamento, dedicate al settore sociale, alla ricerca scientifica e ai beni culturali. Ha quindi espresso soddisfazione per il completo recupero della Cappella dei Caduti di Calci, portando i saluti del presidente della Fondazione, Stefano Del Corso.

L’architetto Roberto Agostini, che ha diretto i lavori, ha quindi illustrato gli interventi eseguiti e ringraziato per la collaborazione gli uffici comunali, che hanno redatto il progetto, e la Soprintendenza. Di particolare complessità è stato il restauro del portone, in quanto eseguito in loco: sabbiato, riverniciato e sostituite tutte le parti in vetro, si presenta ora maestoso e consono al sacro luogo che custodisce, caro a tutti i calcesani.

E per salutare il completato restauro della Cappella ai Caduti, l’amministrazione comunale ha programmato una apertura straordinaria al pubblico. L’appuntamento è per la mattina di sabato 25 marzo 2023, dalle 9.30 alle 12.30. I cittadini e i visitatori potranno ammirare i risultati degli interventi di recupero e scoprire la storia della Cappella grazie alla presenza di Anna Salvadorini, che ha curato il restauro dei dipinti murali realizzati nel 1923 e dedicati ai caduti calcesani nella Grande Guerra.

Cappella dei Caduti Di Calci-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Completato il restauro della Cappella ai Caduti di Calci

PisaToday è in caricamento