Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico

Murale di Keith Haring: pulitura terminata e da New York arriva un finanziamento

Domani le impalcature saranno smontate definitivamente. E' stata stesa una protezione temporanea per i mesi invernali, poi a primavera verrà applicato uno strato protettivo definitivo

Sono terminati nei giorni scorsi i lavori di pulitura del murale di Keith Haring “Tuttomondo”. Oggi i restauratori hanno steso una protezione temporanea per difendere i colori nei mesi invernali. La pellicola protettiva è costituita da polisilossani ed è già stata ampliamente testata sulle superfici del murale. I lavori per smontare le impalcature, iniziati nel pomeriggio, termineranno domani.

In primavera verrà rimossa la protezione di vetro per effettuare la pulitura della parte sottostante e successivamente verrà applicato il protettivo definitivo, dopo che il comitato dei saggi avrà deciso che tipo di sostanza utilizzare. Durante questi mesi gli esperti decideranno anche se tenere la protezione di vetro o sostituirla con un altro tipo di barriera fisica. Inoltre d’ora in poi il murale verrà sottoposto ad un monitoraggio continuo, a cura del dipartimento di Chimica e Chimica Industriale dell’Università di Pisa.

E da New York la buona notizia: dopo la visita di Julia Gruen a Pisa, la Fondazione Keith Haring ha deciso di stanziare 60mila dollari per continuare il progetto di conservazione dell’opera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Murale di Keith Haring: pulitura terminata e da New York arriva un finanziamento

PisaToday è in caricamento