rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca Le Piagge

Ignoti danneggiano l'opera di street art sul viale delle Piagge: l'autore la restaura

Giovanni da Monreale è intervenuto dopo le segnalazioni di passanti e residenti, indignati dagli atti vandalici inflitti alla statua

Si definisce "autore di arte urbana non autorizzata" e lo rivendica con orgoglio Giovanni da Monreale, quando spiega che l'installazione posizionata tre anni fa sul viale delle Piagge, senza alcuna sovvenzione da parte dell'amministrazione comunale né delle associazioni, è stata restaurata nell'arco di una giornata di tasca propria. Per porre rimedio "al divertimento di qualche imbecille che, evidentemente, si era annoiato di trascorrere il suo tempo sui social media e a navigare a caso su internet, e ha deciso di sfogare la propria frustrazione su un'opera che punta proprio a mettere in guardia dallo straniamento derivante dall'utilizzo eccessivo della rete e delle nuove tecnologie".

L'opera in questione, denominata '5' e sistemata in una delle aree a verde per bambini lungo il viale delle Piagge, era stata donata da Giovanni nel 2019 con l'intento di rappresentare un bambino di cinque anni immerso nella realtà virtuale: "L'obiettivo - spiega l'artista - è di far riflettere sull'uso improprio degli apparecchi digitali. Un cartello specifica che 'l'uso eccessivo di smartphone e videogames nuoce alla salute'. '5' negli ultimi tempi è stato bersagliato dai colpi dei vandali, che ne avevano distrutto l'avambraccio destro e lo smartphone". Così, ricevute le segnalazioni indignate dei residenti e degli abituali frequentatori della zona, Giovanni si è messo all'opera per far tornare la statua al suo aspetto originario.

"Ho tolto tutte le scritte che ne imbrattavano la figura e ricostruito la parte mancante - commenta - in molti, passando e vedendomi al lavoro, mi hanno fatto i complimenti ringraziandomi per il restauro. Questa è la ricompensa più bella che un artista possa ricevere: la condivisione e l'apprezzamento dell'opera da parte del pubblico. In onore alla città e a una delle passioni più profonde che la animano, inoltre, ho deciso di fare una semplice modifica, ma molto evidente". Prima dei danneggiamenti provocati dai vandali, '5' indossava una felpa rosa e jeans blu. "Adesso - conclude Giovanni - si presenta con la felpa blu e i pantaloni neri. Sono i colori del Pisa, un fenomeno sociale, culturale e sportivo che accomuna tutta la popolazione pisana. Adesso '5' è perfettamente calato nella realtà che lo accoglie".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ignoti danneggiano l'opera di street art sul viale delle Piagge: l'autore la restaura

PisaToday è in caricamento