Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Il Comune attacca la Regione: "Dove sono i nostri 2,5 milioni di euro?"

L'assessore alla Cultura Magnani rivendica l'erogazione dei fondi derivanti dalla cessione delle quote aeroportuali. Anche la consigliera regionale Meini (Lega) chiede spiegazioni

Il pomo della discordia tra Comune di Pisa e Regione Toscana è l'indennizzo per la cessione delle quote aeroportuali, che il secondo Ente dovrebbe corrispondere a Palazzo Gambacorti. Il tema rimbalza da Firenze a Pisa da diversi mesi: già nello scorso mese di gennaio l'assessore alla Cultura Pierpaolo Magnani rivendicava i 2,5 milioni di euro "di proprietà dei cittadini pisani" come risorsa indispensabile per attuare alcuni progetti fermi sulla carta. Il tema è approdato anche in Consiglio regionale con l'interrogazione di Elena Meini (Lega).

"In merito all'interrogazione della consigliera regionale Elena Meini se siano stati erogati da parte della Regione Toscana al Comune di Pisa i 2,5 milioni di euro, darò io una risposta come amministrazione comunale visto che quelle risorse avrebbero avuto il mio assessorato quale destinatario finale: No!" afferma con decisione ancora una volta Magnani. "I cittadini di Pisa - continua l’assessore - non hanno ancora ricevuto nulla di quanto spetta loro e pertanto il Comune non ha potuto provvedere ai lavori che si era impegnato a fare con quelle risorse, in particolare la conclusione del Polo museale nell’area dei Vecchi macelli, ovvero quella 'Cittadella Galileiana' che da anni è rimasta incompiuta e che dovrebbe ospitare tra l’altro proprio la sede della Domus Galileiana, che attualmente versa in pessime condizioni e che in qualunque parte del mondo sarebbe uno dei luoghi più curati per la promozione e valorizzazione degli studi e della figura del grande scienziato pisano".

"Nel gennaio scorso - sono le parole della consigliera regionale leghista Elena Meni - il Consiglio regionale aveva approvato all'unanimità una mozione che prevedeva lo stanziamento di 2,5 milioni di euro al Comune di Pisa, alfine di completare la Cittadella Galileiana". "Ebbene, ad oggi -prosegue Meini - pare che questi fondi non siano ancora arrivati a destinazione e quindi il progetto rischia, inevitabilmente, di slittare". "Su tale questione, dunque - conclude la rappresentante della Lega - abbiamo redatto un'interrogazione in cui chiediamo alla Giunta se, stante una delibera del febbraio 2021, siano stati realmente stanziati i predetti milioni e quando, dunque, sia prevista la concreta erogazione del fondamentale contributo economico per la realizzazione dell'opera in oggetto".

Pierpaolo Magnani conclude: "Ringrazio la consigliera Meini per aver sollevato di nuovo il tema in sede di Consiglio regionale e, a distanza di sei mesi quando sembrava vicina una soluzione, torno a chiedere conto alla Regione Toscana, al presidente Eugenio Giani, che ha tenuto per sé la delega alla cultura, e al presidente del Consiglio Regionale, Antonio Mazzeo, di farsi carico di questo impegno preso a suo tempo e non ancora onorato con il Comune di Pisa e con i pisani. Chiedo una risposta in tempi brevi e soprattutto auspico che al più presto avvenga la erogazione di quanto dovuto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune attacca la Regione: "Dove sono i nostri 2,5 milioni di euro?"

PisaToday è in caricamento