Cronaca

Latte in polvere: tornano tutti liberi i pediatri arrestati

Sono stati tutti rimessi in libertà i dieci medici di base arrestati la scorsa settimana, sospesi comunque dalla loro attività. Agli arresti domiciliari restano per il momento i due primari, il dirigente d'azienda e gli informatori scientifici

Sono tutti liberi i pediatri arrestati venerdì scorso in seguito all'indagine sul latte in polvere condotta da Nas di Livorno e coordinata dalla procura di Pisa. Il giudice per le indagini preliminari, Guido Bufardeci, tra ieri sera e stamani ha infatti depositato tutte le singole ordinanze dopo gli interrogatori di garanzia dei 18 indagati. Liberi tutti i medici di base, mentre restano le misure cautelari per i due primari coinvolti, per il dirigente d'azienda e per gli informatori scientifici.

Dopo la revoca degli arresti domiciliari per Roberto Rossi, Eros Panizzi e Fabio Moretti, tornano dunque liberi anche Maurizio Petri, Marco Granchi, Claudio Ghionzoli, Renato Domenico Cicchiello, Gian Piero Cassano, Marco Marsili e Luca Burchi. Restano invece agli arresti domiciliari i primari dell'ospedale di La Spezia e dell'ospedale di Empoli, Stefano Parmigiani e Roberto Bernardini, il dirigente della Dfm Michele Masini, e gli informatori scientifici Dario Boldrini, Valter Gandini, Vincenzo Ruotolo, Gianni Panessa e Giuliano Biagi.

Per i pediatri è stata applicata la misura della sospensione dall'esercizio di pubblico servizio per sei mesi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latte in polvere: tornano tutti liberi i pediatri arrestati

PisaToday è in caricamento