Rianimazione al telefono, poi arriva il medico col defibrillatore: salvato 50enne

E' successo la mattina di domenica a Santa Maria a Monte. L'uomo era andato in arresto cardiorespiratorio

Un'emergenza che si è risolta grazie al buon funzionamento della 'catena del soccorso', con i familiari che hanno salvato la vita al loro congiunto insieme ai soccorritori. 

E' quanto successo stamani, 27 settembre, a Santa Maria a Monte. Intorno alle 9.55 è arrivata la chiamata alla centrale del 118: un 50enne va in sospetto arresto cardiorespiratorio e bisogna intervenire. Il personale sanitario al telefono istruisce i familiari del malcapitato, che praticano così la procedura rianimatoria. Intanto viene dato il codice rosso e sul posto arrivano l'automedica di Pontedera e la locale Pubblica Assistenza, attivato anche l'elisoccorso.

La corsa contro il tempo ha successo: quando arriva il medico trova il paziente in fibrillazione ventricolare, viene rianimato dopo defibrillazione e quindi mantenute le funzioni vitali. L'uomo è stato infine trasportato al Pronto Soccorso di Cisanello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Toscana zona rossa, scende l'indice Rt: "Zona gialla prima di Natale"

Torna su
PisaToday è in caricamento