Cronaca

Cascina, riaperte le domande per sostegno Tari, utenze idriche e affitto

Il Comune ha riaperto i quattro bandi relativi ai contributi in sostegno ai cittadini e alle imprese. Le nuove scadenze sono il 15 e il 18 gennaio

L'amministrazione comunale di Cascina ha riaperto i termini di domanda per quattro bandi per sostegno a imprese e cittadini. Per le famiglie sono stati riaperti i termini di presentazione delle richieste per il contributo idrico, con un fondo di 20mila euro, e per il contributo sul canone di affitto, con un fondo di 65mila euro. Il modulo di domanda per l’assegnazione dei contributi idrici straordinari, relativa esclusivamente per l’abitazione di residenza, è disponibile sul sito del Comune di Cascina. Il bando scade il 15 gennaio. Stessi termini per l'avviso per l'assegnazione di contributi straordinari all'affitto, aperto a lavoratori dipendenti e autonomi colpiti dagli effetti economici della pandemia.

Per le utenze non domestiche sono state riaperte le scadenze del bando per contributi relativi alla Tari e del bando per contributi sulle utenze idriche. Per effetto della riapertura è possibile presentare domanda fino al 18 gennaio. Entrambi i bandi prevedono espressamente la possibilità di una rideterminazione dei contributi in aumento, rispetto alla  misura minima del 10%, nel caso in cui le domande presentate non dovessero raggiungere il budget fissato di 130mila euro per il bando Tari e di 27mila euro per bando bonus idrico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina, riaperte le domande per sostegno Tari, utenze idriche e affitto

PisaToday è in caricamento