Incendio della cisterna in Fi-Pi-Li: strada liberata, riapertura in serata

In corso le operazioni di ripristino e bonifica ambientale. La circolazione sarà riattivata parzialmente nel tardo pomeriggio

Foto del Comune di San Miniato

Sono terminate le operazioni di messa in sicurezza dei Vigili del Fuoco nel tratto della Fi-Pi-Li fra Santa Croce ed Empoli Ovest, interessato dal terribile incendio di una cisterna avvenuto nella mattinata di oggi, 6 novembre. Restano in corso invece le operazioni di bonifica e ripristino da parte del gestore Avr, attività seguite passo passo dal sindaco di San Miniato Simone Giglioli e dall'assessore regionale ai trasporti Stefano Baccelli. Insieme hanno effettuato un sopralluogo per valutare le azioni necessarie.

In base alle risultanze, la riattivazione della circolazione, ancora bloccata, potrebbe avvenire dal tardo pomeriggio. Spiega Giglioli: "Avr sta svolgendo le operazioni di ripristino e bonifica ambientale. Stanno lavorando con molte squadre e molto velocemente, già dalle 18 inizieranno a riaprire qualche tratto, e dalle 22 dovrebbe riaprire interamente su entrambi i sensi di marcia. Ringrazio per questa velocità, che ci permette di riprendere la normale viabilità, che soprattutto sulla Tosco-Romagnola è in forte difficoltà. Chiedo di prestare molta attenzione agli incroci sia de La Scala e San Miniato basso".

Dal punto di vista delle conseguenze dell'incendio "al momento - prosegue Giglioli - non si segnalano criticità ambientali, né su acqua, né su aria. Pertanto l'invito a non aprire le finestre può essere revocato". "Fortunatamente - aggiunge - non ci sono stati né vittime, né feriti. Poteva veramente essere una tragedia, fortunatamente non lo è stata".

Gli orari di riapertura sono confermati anche dall'assessore regionale Baccelli, che ha specificato che "il tratto in direzione Firenze dovrebbe essere presto riaperto su una corsia e successivamente verranno fatti altri interventi di messa in sicurezza; quello in direzione Pisa lo sarà invece intorno alle 18 per la necessità di dover rifare l'asfalto". "L'esito del sopralluogo - ha detto ancora - è stato positivo. La notizia dell'incendio, arrivata stamattina verso le 7, ci aveva giustamente allarmato. Le cose invece sono andate bene: un pò per fortuna, non possiamo negarlo, perchè non ci sono nè feriti nè vittime, e poi perchè l'intervento è stato davvero tempestivo. Vorrei ringraziare per questo i funzionari della Regione, il pronto intervento di Avr, i Vigili del Fuoco, le Forze dell'ordine, il sindaco di San Miniato, la città Metropolitana di Firenze e la Provincia di Pisa".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pisa usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento