Dalla prossima settimana ripartono i mercati a Pisa: "Rispetto delle misure di sicurezza"

Primo appuntamento martedì 19 maggio a Marina. Mercato di Pisanova spostato nell'area di Isola Verde

L’amministrazione comunale di Pisa sta lavorando per garantire la riapertura dei mercati, già dal primo appuntamento in programma per la prossima settimana, quello di martedì 19 maggio a Marina di Pisa. In seguito all’accordo tra Governo e Regioni è imminente la firma del nuovo DPCM che approva le linee guida delle riaperture, tra cui quelle di mercati e fiere: le Regioni hanno sottoposto ad approvazione un protocollo operativo condiviso ad integrazione delle linee guida nazionali. Il decreto legge “delinea il quadro normativo nazionale all’interno del quale, dal 18 maggio al 31 luglio 2020, con appositi decreti od ordinanze, statali, regionali o comunali, potranno essere disciplinate le modalità di svolgimento delle attività economiche, produttive e sociali”. L’iter di approvazione è tuttora in corso, ma gli uffici del Comune di Pisa, hanno in cantiere già per lunedì, l’approvazione del provvedimento che disciplinerà la riapertura per alcuni mercati.

“In attesa delle linee guida definitive da parte del Governo - dichiara l’assessore al Commercio Paolo Pesciatini - come amministrazione comunale siamo partiti in anticipo e siamo già pronti a riaprire i mercati, partendo proprio dal litorale. Esprimo grande soddisfazione per il lavoro avviato insieme agli uffici comunali e alle associazioni di categoria Fiva Confcommercio e Anva Confesercenti, dopo gli incontri in cui abbiamo affrontato le tematiche legate alla ripartenza. Dalla prossima settimana diamo la possibilità agli operatori di poter iniziare a lavorare, nel rispetto delle regole previste per i mercati all’aperto. Ritengo che in questa fase il mercato costituisca un luogo per fare acquisti in maniera sicura, un’occasione importante per ripartire nel rispetto delle regole e delle distanze di sicurezza, a garanzia dei clienti e dei cittadini”.

“Come già concordato con le associazioni di categoria - prosegue  Pesciatini, anticipando alcuni elementi del provvedimento - saranno a carico degli operatori commerciali il controllo e la gestione dei flussi di persone all’interno dei mercati, compresa la strutturazione degli accessi ai singoli banchi, vendita da delimitarsi con idonee catenelle, cartellonistica con indicazione di ingresso e uscita, inibizione dei passaggi tra un banco e l’altro. Inoltre, almeno per un primo momento, non sarà possibile la presenza di banchi che fanno vendita dell’usato. Salvo eventuali modifiche, le aree pubbliche dove si tengono i mercati cittadini risulterebbero per ora adeguate e sufficientemente capienti per il mantenimento delle distanze di sicurezza. Nel caso del mercato di Pisanova, al fine di garantire ulteriormente gli spazi necessari e una gestione in sicurezza delle attività, il mercato sarà spostato nell’area di Isola Verde, poco distante”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Incendiato da ignoti storico negozio di abbigliamento: "Duro colpo, ma non mollo"

  • Coronavirus in Toscana: 379 nuovi casi positivi

  • Bonus mobili 2021, come ottenere le detrazioni: i requisiti

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Pisa S.C., vicina la svolta: il magnate russo Knaster vuole acquistare il club

Torna su
PisaToday è in caricamento