Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Maltempo, via alla ricognizione dei danni a Pisa: contributo massimo di 5.000 euro per famiglia

E' possibile inviare entro il 9 aprile la documentazione necessaria a certificare il danno subito e richiedere il contributo straordinario stanziato dalla Regione Toscana. Ecco tutti i dettagli ed i passaggi da affrontare

Il Comune di Pisa ha avviato la procedura pubblica per la ricognizione dei danni al patrimonio privato e alle attività economiche produttive causati dal forte vento del 5 marzo scorso. La Regione Toscana ha stanziato 3 milioni di euro, che verranno ripartiti in modo proporzionale fra i comuni colpiti in base alle segnalazioni che verranno raccolte. Ogni famiglia, per danni a strutture portanti, impianti, finiture interne ed esterne, serramenti, potrà ricevere un contributo al massimo di 5.000 euro. Il termine ultimo per presentare domanda è il 9 aprile.

Possono inviare la segnalazione il proprietario/conduttore/beneficiario/amministratore di condominio per gli immobili danneggiati, mentre per le attività economiche può farlo il titolare/conduttore/detentore/amministratore di condominio. In caso di unità abitative e attività economiche/produttive ubicati in condomini, le singole segnalazioni sono raccolte dall’amministratore condominiale che provvede ad inviarle al Comune in un unico fascicolo, unitamente all’eventuale segnalazione per la parte condominiale.

Le segnalazioni dei danni deve avvenire attraverso la compilazione di apposita modulistica (per immobili scheda B, per attività produttiva scheda C). La modulistica è scaricabile dal sito www.comune.pisa.it/protciv o presso i seguenti uffici comunali, con orario di apertura dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30, il martedì e il giovedì anche dalla 15 alle 17: Ufficio Relazioni con il Pubblico - Lungarno Galilei, 43; Ufficio decentrato n. 1 - Via Camillo Guidi, 2/A - Marina di Pisa; Ufficio decentrato n. 2 - Via Donizetti c/o Scuola Novelli (CEP); Ufficio decentrato n. 3 - Via Padre Ximenes, 9 (Putignano); Ufficio decentrato n. 4 - Via F.lli Antoni; Ufficio decentrato n. 5 - Largo Petrarca, 3; Ufficio decentrato n. 6 - Via Contessa Matilde, 80.

Le schede, una volta compilate potranno essere inviate tramite pec all’indirizzo: comune.pisa@postacert.toscana.it  oppure consegnate a mano presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico o presso gli uffici decentrati (negli orari di apertura sopra indicati). All’interno delle schede dovrà essere indicata tra l’altro una valutazione sommaria di quanto necessario per il ripristino dell’immobile o delle attrezzature. In un primo momento può bastare un'autocertificazione, nel caso di esito positivo dell’istruttoria del contributo servirà una perizia redatta da un professionista dalla quale risulti il nesso di casualità tra il danno accertato e l’evento metereologico, per un importo non superiore a quello stimato sommariamente. La presentazione delle schede non costituisce riconoscimento automatico del contributo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, via alla ricognizione dei danni a Pisa: contributo massimo di 5.000 euro per famiglia

PisaToday è in caricamento