Cronaca

Preziosi libri rubati tornano alla Biblioteca della Certosa di Calci

La riconsegna è avvenuta venerdì mattina da parte dei Carabinieri di Napoli. Non si sa da quanto tempo fossero spariti

Sono tornati a casa i tre volumi del 1800 rubati in data imprecisata dalla Biblioteca della Certosa di Calci. Stamani, 1 febbraio, c'è stata la consegna dei preziosi libri, proprio presso la struttura, recuperati dai Carabinieri del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Napoli. Erano presenti il Comandante del corpo, il Maggiore Giampaolo Brasili, il sindaco di Calci Massimiliano Ghimenti e il Direttore del Polo Museale della Toscana Stefano Casciu.

I tre volumi compongono l'opera 'Bellezze della commedia di Dante Alighieri' di Antonio Cesari, scritti nel 1824, di inestimabile valore storico. Sono riemersi dalla clandestinità a seguito dell'indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Isernia, che nel settembre 2017 ha permesso lo smantellamento di un'organizzazione criminale dedita alla ricettazione di beni d'arte trafugati a luoghi di culto, istituti religiosi e biblioteche del casertano. E' stato poi grazie alla comparazione per immagini con la banca dati dei beni culturali rubati che è stato possibile riconoscere i libri e capirne la provenienza. 

"La restituzione odierna - scrivono in una nota i Carabinieri - dimostra l'importanza che riveste lo scambio di informazioni e la stretta e fattiva collaborazione tra Procura della Repubblica, Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale ed organi centrali e periferici dello Stato, senza la quale non si può garantire la ricomposizione di percorsi storici, culturali e sociali come la restituzione, alla collettività, di preziose opere che ne costituiscono l'identità locale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preziosi libri rubati tornano alla Biblioteca della Certosa di Calci

PisaToday è in caricamento