Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Autovelox: diminuiscono i ricorsi, ma aumentano le infrazioni in Fi-Pi-Li

Rispetto al 2010 i ricorsi avanzati alla Provincia di Pisa per multe di eccesso di velocità sono calati di circa 100 unità, aumentano le infrazioni in superstrada: dai 23.365 del 2010 ai 38.012 del 2011

Diminuiscono i ricorsi sulle sanzioni per eccesso di velocità rilevato dagli autovelox, ma gli automobilisti si dimostrano sempre più indisciplinati. E' ciò che emerge dai dati raccolti dalla Provincia di Pisa per quanto riguarda le infrazioni sulle strade di competenza dello stesso ente provinciale.

Per quanto riguarda i ricorsi dai 938 del 2010 si è arrivati agli 830 del 2011.  E’ stato registrato anche un decremento rispetto al totale dei verbali (dal 2% al 1,5%). I ricorsi accolti sono stati 244 (il 29,4% di quelli proposti), mentre nel  2010 erano 293 (31,2%).

Entrando nello specifico dei ricorsi accolti si evidenziano 62 “notifiche tardive”, 111 per adempimenti tecnici (esempio: discrepanza targa, rilevazione su sorpasso, discrepanza modello, cessione auto) e 71 per “stati di necessità” (esempio: medico in servizio, soccorso sanitario). I dati del 2011, elaborati dalla Polizia provinciale, evidenziano inoltre di  un incremento delle notifiche del 23,8% rispetto al 2010. I verbali notificati durante l’anno scorso, infatti, sono stati 56.891, mentre due anni fa erano stati 45.942.

L’aumento è da imputare alle maggiori infrazioni rilevate sulla superstrada Fi-Pi-Li: 38.012 nel 2011 contro le 23.365 del 2010, mentre i verbali relativi a superamenti sulle altre strade di competenza provinciale sono diminuiti da 22.577 del 2010 ai 18.879 del 2011.

Nel 2012 l’ente provinciale installerà 4 nuovi impianti per il rilevamento della velocità. Questo l’elenco:

- S.P 30 – Lungomonte pisano (Asciano)
- S.P. 11 – Via Colline per Legoli (Palaia)
- S.P. 2 – Vicarese (Cucigliana/San Giovanni alle Vena)
- S.P. 3 – Bientina-Altopascio

Sicurezza, prevenzione, ma anche trasparenza e informazione. La Provincia ricorda che sul sito internet, l’automobilista può prendere visione delle collocazioni degli autovelox, dei certificati di taratura degli stessi e scaricare tutta la modulistica per presentare eventuale ricorso. Inoltre, inserendo numero di verbale, targa del veicolo e data dell’infrazione, è possibile consultare i verbali e l’eventuale documentazione integrativa (immagini).

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autovelox: diminuiscono i ricorsi, ma aumentano le infrazioni in Fi-Pi-Li

PisaToday è in caricamento