Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Cisanello / Via Giuseppe Garibaldi

Divieto di sosta in via Garibaldi: "Strage di multe nonostante il ricorso"

Gli esercenti di via Garibaldi affermano che i vigili urbani continuano a fare raffiche di multe anche dopo il ricorso contro l'odinanza di Pisamo, che secondo la legge può essere applicata solo per casi di emergenza

Il divieto di sosta in via Garibaldi sembra costituire un vero e proprio  disagio per i commercianti del posto, che hanno già scritto del loro problema alla redazione di Pisa Today. Così i residenti e i commericanti della via hanno deciso di fare ricorso contro l'ordinanza di Pisamo. "La legge prescrive come effetti di tale ricorso la sospensione dell'ordinanza (cioè togliere il cartello) - ha dichiarato Miche Fiorantino -  salvo che il gestore della strada non dichiari e comunichi ai ricorrenti e al ministero che ci sono delle ragioni di urgenza per mantenere l'ordinanza".

"Dopo aver verificato che la comunicazione, abbiamo sollecitato la rimozione del divieto - spiega Fiorantino - ma da Pisamo ci hanno risposto che il ricorso non è sufficiente ad annullare un provvedimento e che Il Ministero chiederà chiarimenti al comune di Pisa, valutando le due istanze. Comunque nei giorni 3-4 e 5 ottobre i vigili urbani sono tornati a fare raffiche di multe. A questo punto ci siamo rivolti formalmente con una mail certificata al sindaco Marco Filippeschi, chiedendo che PISAMO adempia i doveri di ufficio".

"Vorremo avvisare - conclude Fiorantino - a chi ha subito le multe dopo il 1 ottobre, nel tratto tra compreso via Rosini e via Flamini, di non pagare fino a quando non sia stata ristabilita la legalità.  Anzi, sarebbe meglio andare a chiedere l'annullamento diretto presso la sede dei vigili urbani in via cesare Battisti".

 

 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divieto di sosta in via Garibaldi: "Strage di multe nonostante il ricorso"

PisaToday è in caricamento