Cronaca

Ricorso a Mattarella contro le ordinanze antidegrado: "Irresponsabile e inutile propaganda"

L'assessore alla Sicurezza Bonanno contro Dario Danti che era stato multato per aver violato l'ordinanza del sindaco Conti: "Atteggiamento che dimostra la bontà e il successo riscontrato dai provvedimenti"

Il ricorso di Danti al presidente della Repubblica? "Un atto infondato, presentato per un mero scopo di irresponsabile e inutile propaganda". E' la posizione espressa dall'assessore alla Sicurezza del Comune di Pisa, Giovanna Bonanno, durante il Consiglio Comunale di martedì 4 dicembre. Nel corso della seduta è stata infatti discussa una interpellanza presentata dal Partito Democratico sulle ordinanze antidegrado emanate dal sindaco Conti entrate in vigore lo scorso 8 ottobre.

Secondo la Bonanno l'atteggiamento di Danti "conferma la validità e il consenso riscontrato tra i cittadini delle ordinanze, nate dall'esigenza di rendere la nostra città accogliente per turisti e residenti. Solo con il rispetto delle regole e del senso civico Pisa potrà tornare ad essere una città accogliente, incline alla voglia di vivere e rappresentare un modello di decoro, ordine e legalità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricorso a Mattarella contro le ordinanze antidegrado: "Irresponsabile e inutile propaganda"

PisaToday è in caricamento