Cronaca Centro Storico

Spending Review, ricorso contro il decreto esecutivo Monti: Tar dà ragione alla Provincia pisana

Il Tar ha dato ragione alla Provincia di Pisa che nel novembre scorso aveva presentato ricorso contro il decreto dell'esecutivo Monti, che determinava una riduzione di fondi e trasferimenti erariali alla Provincia per 12,8 milioni di euro

Il Tar ha dato ragione alla Provincia di Pisa che nel novembre scorso aveva presentato ricorso contro il decreto dell'esecutivo Monti, che determinava una riduzione di fondi e trasferimenti erariali alla Provincia per 12,8 milioni di euro.

"Punto principale del ricorso - scrivono  dall'amministrazione provinciale - è quello dei criteri di determinazione delle riduzioni dei finanziamenti, effettuati erroneamente su voci di costo incomprimibili, perché riferiti a risorse per funzioni trasferite o delegate dalle Regioni su servizi essenziali, come la formazione e il trasporto pubblico locale".

"Con l'azione sommaria del Governo Monti e la sua volontà di rompere la leale collaborazione tra Stato ed enti locali - aggiunge il presidente della Provincia Andrea Pieroni - i pisani hanno subito nel 2013 un taglio di risorse che supera incredibilmente la stessa spesa complessiva per il funzionamento dell'ente e dei servizi da erogare per le funzioni delegate".

Secondo Pieroni è stato un gioco sporco, ai danni prima di tutto dei territori, che è stato smascherato dal Tar del Lazio. "Il Governo Monti - conclude - ha tirato dritto e ha scelto di far pagare la gran parte del peso della spending review alle Province, non per ottenere più efficienza e maggiori risparmi sulla macchina organizzativa, ma per privarle totalmente delle risorse necessarie per erogare i servizi ai cittadini".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spending Review, ricorso contro il decreto esecutivo Monti: Tar dà ragione alla Provincia pisana

PisaToday è in caricamento