Cronaca

Pirogassificatore Castelfranco di Sotto: il Comune ricorre al Tar

Dopo il parere positivo della Regione e della Provincia, l'amministrazione comunale va avanti per la strada annunciata appoggiata dagli altri Comuni del Comprensorio del Cuoio

I cittadini sfilano contro la costruzione dell'impianto

Come aveva annunciato il Comune di Castelfranco di Sotto ha presentato ricorso al Tar contro l'autorizzazione concessa dalla Provincia di Pisa alla Waste Recycling per la realizzazione del pirogassificatore. I legali incaricati sono Luisa Gracili e Piera Tonelli di Firenze, così come già comunicato lo scorso 30 dicembre in una nota, in cui si spiegava che anche gli altri Comuni del Comprensorio del Cuoio toscano avrebbero aderito all'iniziativa.


L'amministrazione di Castelfranco di Sotto precisa che "si tratta di un atto coerente con il percorso che è stato fatto e con la contrarietà manifestata dalla stessa amministrazione comunale a questo progetto". L'iter di approvazione dell'impianto di smaltimento di rifiuti industriali, infatti, è stato osteggiato fin dall'inizio da un comitato di cittadini che era riuscito anche a ottenere la costituzione di un percorso partecipativo che valutasse il progetto in base alla legge regionale. Il parere negativo da parte della commissione tecnica, però, non sembra aver fermato la realizzazione del pirogassificatore che ha incassato l'ok da parte della Regione Toscana e successivamente il via libera alla costruzione della Provincia di Pisa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pirogassificatore Castelfranco di Sotto: il Comune ricorre al Tar

PisaToday è in caricamento