rotate-mobile
Cronaca Volterra

Volterra: bloccata estrazione salgemma, la Solvay ricorre al Tar

Il Comune di Volterra ha deciso di interrompere l'estrazione del minerale a causa delle ripercussioni ambientali sul territorio: dopo il ricorso al Tar della Solvay la Regione avvierà un confronto

Ricorrerà al Tar la Solvay contro il decreto dirigenziale del Comune di Volterra che ha bloccato l'estrazione di salgemma da parte della multinazionale belga a Saline, a causa della grave carenza idrica, il massiccio disboscamento previsto nell'area, il mancato rispetto delle prescrizioni da parte di Solvay e le incompatibilità urbanistiche rilevate, come denunciato dallo stesso sindaco volterrano Marco Buselli. La decisione dell'amministrazione comunale ha messo in difficoltà anche l'azienda Atisale di Saline di Volterra che dipende in gran parte dall'attività della stessa Solvay.
E' stata affrontata la questione ieri sera durante l'incontro tra l'assessore regionale alle attività produttive Gianfranco Simoncini, l'assessore regionale all'ambiente Anna Rita Bramerini, gli assessori provinciali all'ambiente di Pisa e Livorno, Valter Picchi e Nicola Nista, i rappresentanti dell'avvocatura della Regione e i legali della Solvay.


Una volta che l'azienda di Rosignano (Livorno) avrà presentato il ricorso, la Regione convocherà un tavolo con i soggetti interessati in cui avviare un confronto per risolvere una questione che potrebbe avere risvolti negativi sotto l'aspetto dell'occupazione in Toscana. In ballo, infatti, ci sono investimenti produttivi e programmi occupazionali da mettere in pratica sul territorio toscano, elementi su cui le istituzioni avevano cominciato a discutere con Solvay,  ma che adesso potrebbero essere a rischio, proprio a causa di questa vicenda. (fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volterra: bloccata estrazione salgemma, la Solvay ricorre al Tar

PisaToday è in caricamento