Cronaca Tirrenia

Ridimensionamento Camp Darby, Legambiente: "Per Tirrenia una nuova spiaggia libera"

L'associazione ambientalista propone che, dopo la restituzione di spazio dalla base americana al Ministero della Difesa, la spiaggia venga resa disponibile alla cittadinanza con libero accesso. "Già tanti stabilimenti, basta danni alle dune"

Camp Darby lascia 809 ettari che tornano in disponibilità delle istituzioni italiane, così Legambiente Pisa lancia la sua idea per utilizzare la spiaggia liberata dagli americani. O meglio, per non utilizzare: "La cosa più semplice, giusta e bella da fare – scrivono in una nota – è restituire quel tratto di arenile alla cittadinanza con una spiaggia a libero accesso. I servizi, come l’offerta di ombrelloni e sdraio, giochi, punti ristoro, possono essere collocati nell’area ora destinata ad ampio parcheggio, ormai compromessa".

Una simile scelta permetterebbe di evitare nuovi danni alle dune, già messe a dura prova dallo sfruttamento intensivo in atto nell'area. Sarebbe così tutelato " il valore naturalistico unico e la funzione protettiva del territorio retrostante". Concludono gli ambientalisti: "Chi vuole i servizi offerti da uno stabilimento balneare privato ha un’ampia possibilità di scelta, lasciamo agli altri la possibilità di usufruire di un bene pubblico quale la spiaggia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ridimensionamento Camp Darby, Legambiente: "Per Tirrenia una nuova spiaggia libera"

PisaToday è in caricamento