Caso Scieri: disposta la riesumazione della salma

Prosegue l'indagine con il nuovo accertamento disposto dalla Procura di Pisa. Tre ex commilitoni del parà morto nel 1999 sono accusati di omicidio

Svolta per il caso di Emanuele Scieri, il parà 26enne morto nella caserma Gamerra di Pisa il 16 agosto del 1999: la salma sarà riesumata. Lo ha disposto la Procura di Pisa, nell'ambito della nuova inchiesta che sta cercando la verità su quanto accaduto quella tragica serata d'estate. Parenti ed amici non hanno mai creduto all'incidente. La notizia è riportata sull'edizione di oggi, 11 maggio, del quotidiano 'Il Tirreno'.

Obiettivo del nuovo esame autoptico sarà capire se un immediato soccorso avrebbe potuto salvare la vita al paracadutista siciliano, per la cui morte sono indagati tre ex commilitoni, accusati di omicidio volontario in concorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento